Quasi formati i primi “naviga” del corso della SCR Motorsport

E’ quasi ultimato il primo corso navigatori organizzato dalla SCR Motorsport. Domenica scorsa si è conclusa la prima parte della prova pratica, denominata "Minirally", con grande soddisfazione da parte degli organizzatori e dei corsisti. Danilo Roggerone (Rogeruan) e Francesco Zambelli si sono distinti per un'orchestrazione da "Scala di Milano". La prova, che ha preso il via, dopo un lauto pranzo, dalla sede di Torrazza, si è articolata in una ricognizione del percorso con stesura delle note di due Prove Speciali, seguita, alle 15:31, dalla partenza del "Minirally" vero e proprio, simulazione di gara affrontata con vetture stradali e strade aperte al traffico, quindi nel pieno rispetto  del Codice della Strada. La Tabella Tempi e Distanze, precedentemente studiata dal duo organizzativo, prevedeva un percorso da rally "vero" con controlli orari, partenze e arrivi di prove speciali, riordino e assistenza. "Abbiamo tenuto nascosto il percorso a tutti, piloti compresi - afferma Rogeruan - questo per poter  analizzare sul campo il livello dei corsisti e avere la possibilità di un'immediata verifica di eventuali errori. Se anche i piloti, spesso della zona, non conoscono il percorso, devono per forza di cose farsi guidare dal radar e quindi dalle capacità di interpretazione da parte di ogni candidato. Aspettiamo la seconda parte della prova pratica, quella su vetture da competizione, per dare una valutazione finale. La classifica finale verrà stilata sommando i punteggi realizzati nel quiz teorico, svoltosi lo scorso 9 febbraio, della valutazione e dei punteggi attribuiti, da parte dei piloti e da parte nostra, dall'esterno, del Minirally e dal giudizio della prova sul "gara", anche attraverso la visione dei camera - car che verranno montati su tutte le vetture del corso. L'esperienza del Minirally è stata apprezzata da tutti i partecipanti e questo per noi è motivo di orgoglio e di soddisfazione, dopo tante ore dedicate alla preparazione, cercando di non lasciare nulla al caso. Un grazie, anche a nome della dirigenza della scuderia, a tutti quelli che si sono prodigati nel rendersi disponibili in qualità di commissari di percorso, sacrificando il loro tempo per permetterci di realizzare questo evento, che si è rivelato un gran bel gioco di squadra". (15 feb.)