Ronde Colli del Monferrato e del Moscato: iniziato il count-down

A pochi giorni dalla 21° Ronde Colli del Monferrato e del Moscato, in programma a Moncalvo per il weekend del 3-4 novembre, sale l’attesa nell’astigiano per la manifestazione che da molti anni è ormai un appuntamento irrinunciabile nel finale di stagione per molti equipaggi locali e delle regioni limitrofe. A fatica quasi terminata, in attesa di ufficializzare l’elenco iscritti, Moreno Voltan parla della gara che, nonostante diverse novità logistiche, rimarrà fedele alla città di Moncalvo, da sempre al fianco del VM Motor Team: “Il calendario regionale molto fitto ci ha spinti ad una leggera variazione della data, ma siamo sicuri di vedere nuovamente molti equipaggi sfidarsi nei dintorni di Moncalvo. La nostra collaborazione con questo splendido borgo è sempre ottima, così come lo è l’accoglienza verso piloti, navigatori, meccanici ed addetti ai lavori. Abbiamo impiegato molte energie per ridisegnare questa Ronde e siamo certi che il risultato sarà ottimo e che i partecipanti si divertiranno”.

 

Sul piano sportivo si prospetta una sfida davvero interessante e dalle prime indiscrezioni si capisce che saranno molte le top car al via. WRC, R5, N4 e Super 2000, le classi più spettacolari e più amate dagli appassionati, avranno molti rappresentanti schierati, tra i quali è già certa la presenza di Alessandro Gino, vincitore delle ultime due edizioni della Coppa Italia Prima Zona su Ford Fiesta WRC. Il percorso è certamente una delle novità più attese di questa ventunesima edizione e prevede una prova speciale tutta nuova, così come nuovo sarà anche lo shakedown, che si svolgerà a due passi da Serralunga di Crea, nuovo centro logistico della manifestazione. La PS “Colli e Castelli” misura nove chilometri e senza dubbio contiene un alto tasso adrenalinico: spettacolari inversioni e tratti molto guidati, in cui i migliori piloti faranno la differenza e che incoroneranno il successore dello svizzero Kevin Gilardoni, trionfatore lo scorso anno con una Ford Fiesta WRC (ph) davanti al piemontese Bosca ed al francese Puppo.

 

Finale di stagione molto intenso, dunque, per il VM Motor Team, che si prepara a schierare dieci equipaggi alla Ronde Colli del Monferrato e del Moscato: la scuderia di Moreno Voltan, impegnato in veste di organizzatore della gara, sarà una delle più rappresentate e vanterà diversi protagonisti di primo piano. Ben tre le vetture R5: due Ford Fiesta per Diego Donato con Luca Culasso e Fredrik Fassio con Andrea Rossello, che se la vedranno con la Skoda Fabia di Gianluca Verna e Fabio Ceschino. Tra le auto a trazione integrale ci sarà anche la Peugeot 207 di Pierluigi Maurino ed Andrea Bruno, che certamente sono da inserire tra gli outsider per le zone alte della classifica. Due gli equipaggi in Super 1.6: Maurizio Di Prisco e Federica Scaglione su Renault Clio, mentre Roberto Iemmola e Matteo Angiulli saranno sulla fida Fiat Punto. Due anche le R3C, entrambe Renault Clio: una per Carlo Camere e Stefano Demartini, l’altra per Mauro Cecchini e Luca Bassignana. Altri due equipaggi in classe N1 completeranno la pattuglia del team valenzano, che schiererà una Peugeot 106 per Paolo Caretti con Andrea Spalla ed una Mg Rover per Matteo Biasi con Carlotta Gallo. (30 ott.)