Craviotto e Caserza: che sfida al Rally del Taro!

Interessante sfida tutta genovese, nel prossimo fine settimana, al 25° Rally Internazionale del Taro, secondo dei quattro appuntamenti su cui è articolata l’IRCup (International Rally Cup Pirelli). Nella classe R2B, infatti, si troveranno di fronte due piloti cresciuti all’ombra della Lanterna, il quasi veterano Davide Craviotto e l’emergente Gianluca Caserza.


Davide Craviotto - Seconda gara stagionale e secondo impegno nell’IRCup per Davide Craviotto che  prenderà parte alla gara di Bedonia, in provincia di Parma, con la Peugeot 208 (ph) di classe R2B, che gli sarà messa a disposizione della By Bianchi, e sarà navigato dal piemontese Massimo Iguera. “Anche se ormai mi ritengo quasi un veterano – osserva il neo portacolori della scuderia Project Team – mi ritrovo al cospetto dell’ennesima “prima volta” che, per l’occasione, sarà addirittura duplice: infatti, non ho mai disputato questo rally e non ho neppure mai corso con Massimo Iguera, che vanta esperienze importanti in serie e trofei di vertice. Chissà che tutte queste novità non siano di buon auspicio…”. Nell’immediata vigilia del rally, Davide Craviotto fa il punto sulla sua stagione. “Ho corso solo al “Lirenas” – osserva – chiudendo con un quinto posto  di classe che mi è valso analoghi piazzamenti nei Trofei IRCup, Peugeot e Piston Cup. Superato lo scoglio del debutto stagionale, l’intenzione sarebbe quella di ritrovare il giusto feeling con la 208, che l’anno scorso penso di aver interpretato bene, e di migliorare un po’ il piazzamento ottenuto a Cassino. Non sarà facile, quantità e qualità degli avversari di classe sono notevoli, ma ci proveremo.”


Gianluca Caserza – L’emergente pilota genovese, in coppia con Erika Badinelli, prosegue la propria avventura nella IRCup ed è pronto per affrontare il Rally del Taro. La giovane coppia genovese ha un credito nei confronti della sfortuna, che nel primo appuntamento stagionale, il Rally Lirenas, si è accanita contro di loro, compromettendo il risultato finale, senza però impedire a Caserza di mettere in mostra il suo talento. Il portacolori della Lanterna Corse Rally Team aveva infatti dimostrato, anche al volante della Peugeot 208 R2B, di poter lottare ad armi pari con i migliori interpreti della categoria. L’equipaggio Caserza - Badinelli si presenterà dunque per cercare un buon risultato sulle nove prove speciali in programma intorno a Bedonia.

 

Gli altri genovesi – L’appendice “regionale” del Rally del Taro vedrà al via diversi altri portacolori genovesi, primo tra tutti Alessandro Multari, che dividerà l’impegno con Alessandro Mattioda e sarà al volante della sua Citroën Saxo kit. La Lanterna Corse Rally Team sarà in lizza con Samuele Ruggeri e Alessandro Cervi (Renault Clio N3) mentre la Racing for Genova Team schiererà due equipaggi: Luca Fontana – Marco De Luca (Peugeot 106 A5) e quello formato dal rientrante rivierasco Maurizio Zaccaron, che sarà in coppia con l’imperiese Sonia Boi ed alla guida di una Peugeot 106 N2. In gara anche, come ormai da tradizione, Elio e Mattia Canepa, padre e figlio nella vita di tutti i giorni: l'equipaggio della Sport Favale 07 correrà con la Citroën C2 in configurazione Racing Start. (6 giu.)