Porsche Italia, da un 2017 record a un 2018 di novità

“Il 2017 è stato un anno ricco di successi sportivi e commerciali e ci prepariamo a un 2018 pieno di novità.” La positività di Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia, è frutto dei risultati della filiale italiana, che ha avuto una crescita delle vendite di oltre il 7%. Una crescita record, che diventa ancora più significativa considerando che in quattro anni, dal 2013, l'incremento delle vendite è stato dell'80%. A guidare un’ascesa che in Italia è arrivata a 5.534 auto consegnate nel 2017, è la Macan (2.640 esemplari, +4%), seguita da 911 (938, +2%) e Cayenne (848, -27%, risultato quest’ultimo condizionato dal cambio di generazione arrivato solo a fine anno). Il quarto posto tra i modelli spetta alla 718 con 557 esemplari totali divisi tra Boxster (273, +13%) e Cayman (284, +120%) seguita da Panamera (ph) che, con 551 consegne, fa registrare un'impennata del 270% grazie al successo della seconda generazione, lanciata sul mercato all’inizio del 2017, alla nuova variante Sport Turismo e all'apprezzamento dimostrato dalla clientela verso l’ibrido plug-in, scelto dal 35% dei nuovi acquirenti.

 

Questi sono i fattori che hanno portato ad un record di vendite per la filiale italiana della Casa di Zuffenhausen, ottenuto con una gamma capace di innovarsi senza perdere le caratteristiche emozionali che ogni Porsche porta nel suo DNA. Questo ha permesso a Porsche Italia di vincere il DealerSTAT 2017, il prestigioso premio che, attribuito alla Casa automobilistica più amata dai propri concessionari, dimostra quanto siano importanti non solo la qualità e la tradizione di un prodotto ma anche il rispetto e la sinergia operativa con chi lo rappresenta sul mercato.


Tante le novità in chiave 2018, un anno apertosi con l'entusiasmo che i clienti hanno riservato alla terza generazione di Cayenne e alle sue doti dinamiche: un vero capolavoro tecnologico, degno erede di un segmento, quello dei SUV ad alte prestazioni, che vede Porsche protagonista fin dal lancio della prima Cayenne nel 2002. Nel corso dell'anno il nuovo modello si doterà della motorizzazione ibrida plug-in. Nella visione di un futuro elettrico, continua lo sviluppo di Mission E, la prima vettura elettrica Porsche che vedrà il debutto nel 2019. Elettrificazione anche sul fronte del Motorsport, fulcro dell'emozionalità targata Porsche, che proprio a partire dal 2019 si realizzerà nella partecipazione della Casa al campionato di Formula E, destinato ad essere il vero teatro di confronto e sviluppo dell'auto ad alte prestazioni del futuro.


Confermati e ulteriormente rafforzati sono invece i programmi motorsport di Porsche Italia nella Carrera Cup. Il 2018 segna un anno di grandi sfide in pista: con una nuova protagonista come la 911 GT3 Cup di ultima generazione; con la grinta di un gruppo di giovani talenti, piloti Pro e Gentleman sempre più numeroso; con un calendario che include una tappa sul circuito di Le Castellet in Francia e l’appuntamento finale a Imola, in ottobre, in occasione del Porsche Festival. (12 gen.)