Auto e cultura: ecco “Rally Era”

È stato presentato questa mattina nel palazzo comunale di Asti "Rally Era", evento sportivo culturale che coinvolgerà Asti e la parte nord della provincia sabato 24 e domenica 25 ottobre. A fare gli onori di casa sono stati il sindaco di Asti Fabrizio Brignolo, e gli assessori Andrea Cerrato (Promozione del Territorio) e Giuseppe Basso (Sport) che hanno ribadito l'importanza culturale di simili manifestazioni e la valenza che hanno per conoscere una provincia. A Luca Gastaldi ed all'ingegner Vittorio Roberti, autori del libro “Lancia Delta S4”, è toccato illustrare la valenza che hanno avuto le corse su strada a partire dagli anni Sessanta fino a metà degli anni Novanta. Cristiano Massaia, sindaco di Aramengo ed ideatore di “Rally Era” e l'organizzatore Mario Ghiotti hanno sviscerato l'evento nei dettagli.


Asti, capitale dei rally. C’è stato un tempo in cui la provincia di Asti ospitava sette rally ogni stagione. Era l’epoca in cui ad ogni tornante assistevano migliaia di appassionati esaltati dai controsterzi delle Stratos, delle Porsche, delle Alpine, delle Fulvia e delle Delta. Un’era che è passata ma che è rimasta indelebile nel cuore degli appassionati di allora e dei tifosi di oggi. Proprio per questo motivo, ecco "Rally Era", che porterà sabato 24 ottobre alle ore 21.00 al Teatro “Alfieri” di Asti gli “interpreti di allora” che quell’epoca l’hanno vissuta. Da Miki Biasion che conquistò due titoli mondiali, a Dario Cerrato, imbattibile con le Delta su qualsiasi prova speciale in Italia ed in tutta Europa, Claudia Peroni che quell’epoca l’ha raccontata, Claudio Lombardi e Sergio Limone che costruirono quelle macchine da sogno. Ospite speciale sarà Cesare Fiorio, direttore sportivo della squadra HF e grande regista delle vittorie Lancia nel mondiale per oltre un ventennio.


Domenica 25 ottobre le vetture regine dei rally si ritroveranno in Piazza Alfieri ad Asti dalla quale, alle ore 10,30 partiranno per un tour sulle colline del Monferrato attraversando alcune le zone tipiche del Piemonte che producono vini pregiati e percorrendo le mitiche prove speciali del Rally Team '971 e Rally del Tartufo. Un percorso di 150 km che riporterà i partecipanti alle 15,40 in Piazza Alfieri dove inizierà l'esibizione dinamica. (16 ott.)