Grandi “firme” al Rally Riviera Ligure

Manca davvero poco alla dodicesima edizione del Rally Riviera Ligure Memorial Daniele Cianci ed alla settima edizione dell’omonimo Rally Storico, intitolato alla memoria di Mauro Albini. Grazie al fondamentale contributo del parco turistico commerciale Molo 8.44 di Vado Ligure la manifestazione targata Riviera Rally ha trovato nuova linfa vitale. “Un supporto fondamentale, che ci permette nuovamente di allestire una grande manifestazione e che ci fa ben sperare per il futuro” dichiarano in coro dal quartier generale gli organizzatori savonesi. La data fatidica del 2-3 marzo è dietro l’angolo ed intorno a Spotorno sta salendo la febbre del rally. Il lavoro degli organizzatori è frenetico e tutto è pronto per il prossimo weekend: mentre si attende la chiusura delle iscrizioni, dalla Riviera Rally trapelano le prime indiscrezioni sui nomi dei protagonisti, che promettono già grande spettacolo ed un altissimo livello tecnico.

E’ confermata infatti la presenza di Francesco Aragno, vincitore dell’edizione 2012, che ha scritto il proprio nome nell’albo d’oro dopo Manuel De Micheli (2011) e Gioachino “Ino” Corona (2010), detentore del record di ben 5 vittorie dal 2003. Alla chiamata del pilota savonese hanno risposto i rivieraschi Alessio Pisi e Manuel Villa, che completeranno un terzetto di vetture Super 2000 (le più performanti ammesse al via delle gare di zona) molto atteso dal pubblico. Al momento gli equipaggi iscritti alle due manifestazioni superano complessivamente quota settantacinque, ma il numero è destinato a crescere. Il Rally Riviera Ligure sarà valido anche per il Trofeo Renault R3 di Zona, riservato alle New Clio. Proprio tra i pretendenti alla vittoria tra le vetture francesi ci sarà Ivan Ferrarotti, uno dei migliori interpreti italiani della Clio R3. Confermata anche la presenza di una vecchia conoscenza del rallysmo ligure, il veloce genovese Paolo Benvenuti, al via in classe A6.

Grande fermento anche intorno al Rally Storico, una manifestazione in continua espansione che si è ritagliata uno spazio importante nel panorama europeo. Hanno confermato la loro presenza un equipaggio inglese ed uno scozzese, ma l’uomo da battere sarà certamente il valdostano Elwis Chentre, al via con una Porsche, vettura vincitrice lo scorso anno nelle mani di Claudio Vallino. (25 feb.)