Altri articoli...

“Bis” di Gino – Ravera al Rally di Alba

Non ci era mai riuscito nessun a vincere due volte di fila ad Alba. Fino ad ora. Oggi Alessandro Gino e Marco Ravera mettono a segno un nuovo record da albo d’oro e si aggiudicano il 12° Rally di Alba – secondo atto della Coppa Italia Prima Zona - e il trofeo Silvio Stroppiana e vengono accolti dai tamburi e dalle bandiere del Borgo di Santa Rosalia che li accompagnano sul palco d’arrivo. La gara si era aperta sabato sera con la prova spettacolo vinta, tra la scenografia fatta di tribune gremite e fuochi d’artificio, da Jacopo Araldo e Lorena Boero (Skoda Fabia R5), nonostante una sbavatura in una curva, che hanno fatto meglio, per 0,6 secondi appena di Mauro Miele e Luca Beltrame (Ford Fiesta Wrc). Terzi sono Il Valli e Stefano Cirillo con la Hyunday i20 Wrc, staccati di 2″8. Gino, che già lo scorso anno si era dimostrato non troppo a suo agio sulla spettacolo, si piazza soltanto quinto, staccato di 4 secondi.


Il primo giro di prove speciali della domenica manda in testa la Ford Fiesta Wrc (ph) di Alessandro Gino e Marco Ravera, in gara con il numero 1. La prova di apertura, la Peletto-Albaretto Torre era andata a Patrick Gagliasso ed Enrico Ghietti (Skoda Fabia) che si erano imposti per appena 2 decimi di secondo su Gino e Minchella. Sulla prova speciale Avigel Igliano, Gino mette a segno il suo primo scratch di giornata e passa al comando della classifica, consolidando il vantaggio sulla speciale Biochemic Bossolasco davanti a Minchella e Chentre. Nel secondo giro Gino faceva segnare il miglior tempo sua sulla speciale 5 Peletto Albaretto Torre, migliorandosi di oltre 3 secondi rispetto al primo passaggio e sulla speciale 7 Biochemic Bossolasco, abbassando il tempo di un secondo e mezzo rispetto al mattino.


L’ultimo trittico di prove speciali incorona Gino si aggiudica la nona e la decima speciale consolidando il vantaggio su Elwis Chestre, che sull’ultima prova sopravanza per appena 1″6 Andrea Minchella che chiudono terzi dopo essere stati in seconda piazza per gran parte della giornata. Subito giù dal podio la lotta sui 97 chilometri di prove speciali è stata altrettanto accesa e incerta fino alla fine. Al quarto posto si è piazzato Jacopo Araldo, navigato da Lorena Boero su Skoda Fabia che si lasciano alle spalle, per poco più di 7 secondo Luca Cantamessa e Lisa Bolito su Hyundai i20. Dalle colline tutelate dall’Unesco scendono in 85, tutti esausti ma soddisfatti di aver portato a termine la gara. (17 giu.)


Lo spettacolo del Rally Italia Sardegna in tv

Un appuntamento imperdibile. Lo spettacolo del Rally Italia Sardegna sarà visibile anche in diretta TV grazie ai collegamenti predisposti da RAI Sport e RAI Sport HD (Canale 57 del Digitale Terrestre) e da Fox Sports (204 piattaforma Sky). Il round italiano del Campionato del Mondo Rally sarà trasmesso inoltre in 150 paesi con le immagini live.

 

Ad aprire lo spettacolo televisivo sarà la “Ittiri Arena Show”, il crono iniziale del rally italiano, che scatterà alle 18 di giovedì 7 giugno e sarà trasmesso live dalle 19.00 alle 20 su RAI Sport, le repliche saranno venerdì 8 alle 17 e sabato 9 alle 9.15. Sabato 9 giugno alle 15.05 e alle 16 i due passaggi sulla PS “Monte Lerno”. Nella giornata conclusiva di domenica 10 giugno alle 10 primo passaggio live della  “Sassari - Argentiera” che alle 12 sarà la Power Stage del rally, trasmessa anche in replica alle 1.30 della stessa notte. (5 giu.)

 


“Expo speciale Autostory” novità a Savona

Una nuova esperienza attende gli amanti del motorismo savonesi. Si chiama “Expo speciale Autostory” ed è una rassegna che si svolgerà nella tensostruttura di Piazza del Popolo da venerdì 25 a domenica 27 maggio. L’iniziativa è destinata ad appassionati e collezionisti di auto con valenza storica oltre che ad amatori e rivenditori di parti di ricambio di materiale inerente la mostra, che sarà aperta al pubblico dalle ore 16.00 alle ore 21.30 nelle prime due giornate e dalle ore 15,00 alle ore 21.30 la domenica.


“Considerato che quest’anno Savona non proporrà il suo tradizionale Expo – osservano gli organizzatori dell’evento – abbiamo pensato a questa nuova esperienza: la risposta è stata davvero notevole, ben oltre le nostre aspettative,  e gli spazi espositivi sono andati completamente esauriti. Questa esperienza, realizzata con il fattivo aiuto dell’amico Roberto Ratto e di altri appassionati del settore, ci ha fatto scoprire un mondo alle spalle delle auto storiche, tanto è vero che, se i riscontri saranno positivi, nel 2019 potremmo riproporla con iniziative collaterali di carattere sportivo. Per questa prima edizione avremo l’importante supporto del Fiat 500 Club Italia di Garlenda, che sarà presente con una nutrita serie di vetture dei propri soci, pezzi rari e molto originali”. (21 mag.)


Liguri da primo piano al Rally Valli Vesimesi

Sono 101 gli equipaggi fra storiche e moderne che prenderanno parte, sabato e domenica prossimi, al Rally Valli Vesimesi. Moltissimi protagonisti fra le 82 auto moderne fra i quali spiccano il comasco Alessandro Re, in coppia con il savonese Fulvio Florean, sulla Škoda Fabia numero 1, l’astigiano Jacopo Araldo con l’imperiese Lorena Boero, anche loro con la Škoda Fabia, Bobo Benazzo (vincitore nel 2003), ed il genovese Marco Strata, primo nella scorsa edizione (ph), che con Ylenia Garbero punta senza ombra di dubbio a fare il bis con la Mitsubishi Lancer EVO X. Verifiche sabato a partire dalle ore 8.00, quindi alle 15.30 la cerimonia di partenza e alle 15.47 la prima delle due prove speciali del sabato. Domenica le altre sei prove e premiazione in pedana alle ore 17.00. Il 26° Rally Valli Vesimesi-2° Historic Rally Valli Vesimesi si sviluppa su un percorso di 250,35 km, 77,55 (31,02%) dei quali cronometrati suddivisi in otto prove speciali tutte su asfalto.


Altri liguri in gara – Oltre a Florean, la Boero e Strata, ci saranno diversi savonesi al via del rally piemontese. Primo tra tutti Carlo Berchio, che affronterà l’impegno con Giancarla Guzzi ed al volante della sua Ford Fiesta R5, Fabrizio Bonifacino – Umberto Tesi (Mitsubishi Lancer EVO IX) e Giuliana Pozzi, che sarà alle note di Stefano Santero (Renault Clio R.S.2.0). Sarà in gara anche la Renault Twingo dei fratelli sanremesi Lorenzo e Davide Lanteri, reduci dall’ottima prestazione al recente Valli Cuneesi.


VM Motor Team – Desideroso di riscatto, dopo la sfortunata partecipazione del Rally Vigneti Monferrini, terminata con un ritiro per noie meccaniche, il genovese Marco Strata non sarà il solo portacolori della VM Motor Team nella gara piemontese. A Vesime la scuderia di Moreno Voltan schiererà altre due vetture, per due equipaggi che hanno iniziato in maniera positiva la stagione 2018. Fabio Becuti ed Igino Diamanti, ormai affermati tra i migliori interpreti della classe E6, saranno al via della gara vesimese con la Peugeot 106, mentre Carlo Camere e Stefano Demartini, dopo il buon Rally Valli Cuneesi, saliranno nuovamente a bordo della Citroen C2 K10.


EfferreMotorsport - Alla 26° edizione del Rally Valli Vesimesi a rappresentare la scuderia EfferreMotorsport ci sarà l'equipaggio composto da Stefano Bossuto e Nancy Bondì, su Peugeot 106 N1. L’obbiettivo dell’equipaggio, al debutto stagionale, sarà quello di divertirsi ed arrivare al traguardo.


Un aiuto in controsterzo – La parola rally significa sfida, competizione, velocità, azione, dinamismo, ma anche solidarietà. A partire da questa edizione gli organizzatori del Rally Valli Vesimesi hanno indetto il programma “Un aiuto in controsterzo”, impegno che ha lo scopo di raccogliere fondi ha favore di Veronica Biglia che, nonostante sia costretta su una sedia a rotelle ha trovato la forza di reagire e di iniziare una vita da atleta paraolimpica nella canoa raggiungendo il titolo di campionessa italiana. Lo scopo di “Un aiuto in controsterzo”, è raccogliere fondi per acquistare a Veronica le attrezzature da camera necessarie agli allenamenti, che oggi si trovano solo in una palestra molto lontana dalla sua abitazione. Gli organizzatori del 26° Rally Vesimesi devolveranno il 20% della tassa di iscrizioni delle Classi 1300 (A ed N) e 1600 (A ed N) a favore di questo progetto. (16 mag.)



Sicurezza e educazione stradale a Garlenda

Anche quest'anno il Museo Multimediale della 500 "Dante Giacosa" di Garlenda (SV) sarà teatro di uno dei più importanti progetti didattici dedicati alla sicurezza stradale. Da lunedì 8 a venerdì 11 maggio si terrà infatti la tradizionale "Settimana della Sicurezza Stradale", organizzata dal Fiat 500 Club Italia, dalla Polizia Stradale di Albenga e con la collaborazione di Comune e ProLoco di Garlenda.


Durante le giornate si susseguiranno visite al Museo "Dante Giacosa" (centro di documentazione per l'educazione stradale) con lezioni a cura della Polizia Stradale per apprendere le regole del buon comportamento sulla strada, approfondimenti sul tema del primo soccorso, grazie all'intervento dei volontari della IRC (Italian Ressurection Council) e della Croce Bianca; inoltre le forze dell'ordine parleranno ai giovani del loro importante compito e presenteranno i propri mezzi, auto e moto, mostrando il funzionamento delle tecniche in dotazione.


Saranno circa 800 gli studenti di ogni ordine e grado (dall'asilo alle medie) che giungeranno da tutta la Liguria per trascorrere qualche ora a Garlenda con lo scopo di portare a casa un insegnamento importante. Piccoli gesti e ricordi possono fare la differenza. "E' nell'educazione dei ragazzi che possiamo fare molto per il loro futuro: istruire i giovani adesso ad un comportamento responsabile, corretto ed empatico, per tutelare le strade di domani e salvaguardare molte vite" afferma il conservatore del Museo, Ugo Elio Giacobbe. L'obiettivo comune è quello di ridurre il numero di morti su strada che purtroppo, ancora oggi, è assai elevato, con  1.578 vite spezzate nel 2017.


Nell'ambito della manifestazione verrà consegnato venerdì mattina il premio "Crescere Sicuri 2018" all'emittente radiofonica Isoradio, da sempre accanto agli automobilisti con interessanti programmi di approfondimento, interviste e notizie informative, in diretta collaborazione con la Polizia Stradale. (4 mag.)