Altri articoli...

Cronoscalata “Svolte di Popoli”: attesa per Roberto Malvasio e Ettore Liberato

Al via, da domani a domenica, la 57^ cronoscalata “Svolte di Popoli”, valida per il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord - Sud, in abbinamento con la parata di auto storiche a cura dell’associazione “Rombi del Passato Autostoriche”, con 169 (115 TIVM e 54 storiche) vetture al via. Il programma della manifestazione abruzzese prevede, domani pomeriggio, le verifiche tecniche e sportive e, nella mattinata di sabato le prove ufficiali su percorso con la consueta doppia manche; domenica, alle ore 9:30, prenderà il via la gara valida per il TIVM; al termine di ogni singola manche la scena sarà tutta per le auto storiche.


Tra i piloti in lizza anche due portacolori genovesi. Il primo è Roberto Malvasio, che sarà al via con la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing (ph) e con la chiara intenzione di difendere la leadership della classifica di classe del TIVM, suo obbiettivo stagionale. In gara anche il portacolori della scuderia Sport Favale 07 Ettore Liberato, atteso sui tornanti pescaresi con la sua "bicilindrica" Fiat 500/650 NP Giannini.(8 ago.)

 


Nasce Storie di Rally, magazine di storia, cultura e attualità sportiva

Si chiama Storie di Rally e nel nome ha i suoi principi genetici di rigorosa tradizione e di inscindibile legame con i rally e con la loro lunga storia. Un giornale telematico - diretto da Marco Cariati e a cui hanno collaborato e collaborano altri giornalisti, scrittori, addetti ai lavori, piloti, copiloti e appassionati - che non a caso nasce a Torino e che rappresenta il più grande archivio online in italiano di approfondimenti, storie e aneddoti su piloti e pilotesse, navigatori e navigatrici, sulle auto da rally, ma anche focus sulla tecnica delle vetture da rally di ieri e di oggi, storia di gare, ricorrenze, anniversari...


Storiedirally.it abbraccia con passione e obbiettività il rallysmo dagli anni Cinquanta del Novecento fino ad oggi, offrendo una panoramica completa delle varie epoche della specialità regina delle corse su strada. E per restare fedele alle storie dei rally offre anche la più grande biblioteca in italiano in cui sono recensite centinaia di libri dedicati ai rally. Dunque, storia e storie, cultura e letteratura rallystica, che si incrociano con un unico obiettivo: ricordare per non dimenticare.


Storie di Rally è un progetto che porta gratuitamente in tutte le case degli appassionati di rally i loro miti e le loro leggende, raccontando quanto di bello, ma anche quanto di brutto, successe e succede. Sì, perché Storiedirally.it si occupa anche di attualità, nazionale e internazionale, ma solo di notizie che contano e che contribuiscono a scrivere nuove pagine di questa lunga storia chiamata rally.

"Storie di Rally è nato per gioco trasformandosi rapidamente da blog a portale per poi diventare un giornale online - racconta Marco Cariati, da oltre 20 anni giornalista professionista in forza nelle più importanti riviste nazionali di settore -. Siamo stati letteralmente travolti dall'affetto e dal calore. In quattro mesi sono stati prodotte oltre 600 storie e recensioni e le pagine visitate sono state oltre 800 mila. Ho dovuto rivedere tutti i piani editoriali e investire in qualità e fruibilità online, ma si sta rivelando una fantastica avventura". (1 ago.)

 

Che successo "TaxiTerapia" atto secondo!

"Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose ma con grande amore!". E’ con questa frase che l’ XRallyTeam, capitanata da Kevin Hegyes, e i ragazzi sempre volenterosi e pronti a fare squadra della scuderia matuziana hanno portato a termine la seconda edizione dell’evento “TaxiTerapia”, svoltosi a Bajardo ad inizio luglio, in occasione della Festa d’Estate, con l'organizzazione della locale Comunità Alloggio “Antonio Taggiasco” e con la preziosa collaborazione di XRallyTeam Scuderia.


Una giornata di festa per tutto il paese di Bajardo e per gli ospiti della Residenza che, a bordo di vetture storiche quali Lancia Fulvia, Fiat 127, Maserati Ghibli e A112, hanno percorso la mitica strada Bajardo - Apricale, regalando emozioni e facendo passare un giorno spensierato a tutti gli ospiti della struttura. Quest’anno l’evento è stato dedicato al Memorial Guido D’Ambrosio.


Sono stati numerosi le vetture intervenute durante la manifestazione: A112 Abarth , Lancia Fulvia ,Maserati Ghibli ,Citroën Visa, Fiat 127 e una Talbot Lotus; i piloti che, invece, hanno deciso di avere questi navigatori “speciali” sono stati Angelo Bregliasco (ph), Carlo Bodino, Alessio La Sacra, Carmelo Lipari, Gianfranco Tigano, Luca Starace e Dino Gabbiani.


Il tutto condito dalla voce di uno speaker d’eccezione, il sempre simpatico e frizzante Agostino Orsino. I sorrisi e la soddisfazione di tutti i partecipanti ha, di fatto, rinnovato per il 2020 l’appuntamento con la terza edizione sempre più nel segno della solidarietà. (19 lug.)

 


Il Rally d'italia in Sardegna per altri tre anni

Automobile Club d’Italia ha trovato l’accordo con la società Wrc Promoter Gmbh per la conferma del Rally Italia Sardegna nel calendario del Campionato del Mondo Rally per altri tre anni. L’annuncio è stato dato dal Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani presente ad Alghero in occasione dell’edizione 2019 della gara sarda, ottavo round del Campionato del Mondo, che si è concluso da poche ore con la sorprendente vittoria, mirabolante ma meritata, di Dani Sordo e Carlos Del Barrio su Hyundai i20 WRC (ph). Rocambolesco è stato anche il successo, nella gara valida per il Campionato Italiano Rally, di Giandomenico Basso, con Lorenzo Granai e sulla Skoda Fabia R5: il pilota veneto ha attaccato a fondo e sull’ultima speciale del rally ha ribaltato la situazione dell’avvincente duello a suo favore, superando Luca Rossetti ed Eleonora Mori (Citroën C3 R5), a lungo al comando.


“Non sono state poche le difficoltà che abbiamo dovuto superare per riaffermare la presenza del Rally Italia in Sardegna – ha affermato il Presidente di Automobile Club d’Italia Angelo Sticchi Damiani - anche perché è in atto una profonda rivisitazione del calendario del mondiale. Ma ora possiamo annunciare con soddisfazione che il lavoro fatto ha dato i suo frutti e che siamo riusciti a trovare un accordo per la disputa della prova italiana della serie iridata rally in Sardegna per altri tre anni. Questo accordo è molto importante anche e soprattutto per il territorio, che potrà ora organizzarsi e lavorare sull’evento con una visione di più ampio respiro.”. (16 giu.)

 


Pronto un "ricco" Rally Valli Vesimesi

Continua la tappa di avvicinamento alla 27^ edizione del Rally Valli Vesimesi. Le iscrizioni stanno giungendo alla segreteria della Bmg e si pianificano gli ultimi dettagli collaterali. Molto interessante il monte premi riservato alle classi A6-A7 (prod E7), A5 (k9 – prod E5) R2B, N2 (prod S2), N3 (prod S3) dove per i vincitori dei tratti cronometrati viene messo in palio un corposo sconto sull’iscrizione calcolato in base al numero di partenti e ovviamente alle vittorie parziali, dove per ogni prova è stato stabilito un coefficiente di difficoltà Una due giorni di gara che prenderà il via  sabato 29 Giugno alle 16.01 dalla pedana di partenza di piazza Vittorio Emanuele a Vesime che i concorrenti attraverseranno  con numerazione invertita cosi da consentire a tutti, ma soprattutto ai big di svolgere al meglio lo shake down. L’atmosfera agonistica entra nel vivo con i tredici chilometri cronometrati divisi nei due passaggi sulla prova di Pezzolo - Valle Uzzone che vedrà il via del primo concorrente alle 16.29 e il secondo round alle 18.54 inframezzati da un Riordino a Cortemilia. E’ stata prevista una Remote Service zone così da permettere il cambio gomme in caso di maltempo. Possibile anche il Super Rally per chi nella prima giornata ha avuto qualche imprevisto. Come ormai tradizione, il primo giorno del “Vesime” si concluderà con la cena organizzata dalla Bmg.


Le iscrizioni  si chiuderanno Venerdì 21. Sabato 22 Giugno si inizia con la distribuzione del Road Book e la prima sessione di ricognizioni autorizzate del percorso. Una seconda sessione di ricognizioni è prevista il giorno precedente la gara. Sabato 29 Giugno  sono invece in programma le Verifiche Tecniche e Sportive a cui farà seguito lo Shake Down allestito su un tratto di circa tre chilometri. Dopo il prologo del sabato, la seconda giornata di gara vedrà i concorrenti impegnati nei cinque tratti cronometrati  con i tre passaggi a Rocchetta Belbo - Barche e i due di Bubbio - Madonna della Neve con Riordino e Parco Assistenza a Cossano. L’arrivo finale e la cerimonia di premiazione precedute da un ultimo riordino a Cessole sono previsti per le ore 17.15 sempre in Piazza Vittorio Emanuele a Vesime.


Anche in questa edizione verranno consegnati i memorial Giuseppe Bertonasco,  che fu sindaco di Vesime dal 1985 al 2000, e Gianni Biglino, indimenticato driver albese. L’ edizione 2018 fu vinta da Alessandro Re in coppia con il savonese Fulvio Florean a bordo di una Skoda Fabia R5; in seconda posizione concluse l’astigiano Jacopo Araldo insieme all'imperiese Lorena Boero,  anche loro su una Skoda Fabia. (14 giu.)