Altri articoli...

Velocità: Mimmo Cevasco in odore di "tricolore"

Ultima chiamata stagionale per Mimmo Cevasco, che domenica prossima, sul Circuito di Imola, affronterà la gara finale della Coppa Italia Turismo di Velocità della serie organizzata dal Gruppo Peroni Race. Nel corso della stagione, il veterano genovese della pista ha disputato tre gare, al volante di una vettura Fun Cup, conquistando altrettanti successi di Classe.


"Nell'ultima gara - osserva il popolare Mimmo - vorrei provare a vincere la Divisione riservata alle vetture sino a 2000 cmc di cilindrata. Per questo motivo, anziché correre con la solita berlinetta, ho deciso di utilizzare la mia nuova MG ZR (ph) motorizzata con il propulsore Honda F20: un mezzo inedito che porto in pista per la prima volta".


In pratica, Mimmo Cevasco è in odore di "tricolore" e va ad Imola a giocarsi il Campionato. "Ma non sarà facile - aggiunge il driver genovese - perché la lotta coinvolge ben sette piloti, racchiusi in sei punti. Per aggiudicarmi il titolo dovrò vincere sia la Gara 1 che la Gara 2: un'impresa difficile ma non è detto che sia impossibile...". (10 ott.)

 


Davide Craviotto ritrova la Clio R3C al rally "Terre del Timorasso"

Interessante fuori programma stagionale per Davide Craviotto che, nel prossimo fine settimana, sarà al via del Rally Race "Terre del Timorasso Derthona" a Tortona, la "gara di casa" del suo co-pilota Fabrizio Piccinini che il pilota genovese affronterà al volante di una Renault Clio R3C, fornitagli per l'occasione dall'alessandrina Gima Autosport, un modello analogo a quella utilizzata al rally di Castiglione nel 2017 (ph) e a quelle con cui ha corso in passato.


"Ho inviato l'iscrizione quasi allo scadere - sottolinea il portacolori della scuderia Project Team - Fabrizio è nativo di Monleale, dove si corre una prova speciale e ci teneva un sacco a disputare questa gara, Era riuscito anche a trovare alcuni supporter per correrla con Davico, il suo pilota amico, ma la cosa non ha potuto concretizzarsi per l'improvvisa indisponibilità di quest'ultimo. Ed allora il mio naviga ha valutato la possibilità di farla col sottoscritto e quindi... si corre".


"L'obbiettivo - osserva ancora Davide Craviotto - è ovviamente quello di divertirsi e di fare bene, visto che conosco abbastanza la gara e la vettura. Se poi ci scappasse anche una bella prestazione, sarei doppiamente contento, soprattutto per Fabrizio, che oltre ad essere il mio naviga da anni è anche un grande amico che mi è sempre molto vicino". (7 ott./ph G. Lavagnini)

 


“Chiavari – Leivi” nel segno della Racing for Genova Team

 

Racing for Genova Team dominatrice incondizionata dell’8^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi” – Memorial “Graziano Borra”. Nella gara rivierasca, infatti, oltre al successo assoluto con Alessandro Polini, al volante della sua Polini 01 Bmw carrozzata A112 (ph), la squadra diretta da Raffaele Caliro ha conquistato il primato tra le scuderie, tre successi di Gruppo, cinque vittorie di Classe ed ha piazzato complessivamente quattro suoi piloti nella top ten finale della gara.


Oltre al vincitore Alessandro Polini hanno conquistato un piazzamento nei primi dieci della classifica assoluta Roberto Risso, giunto secondo con la sua  vettura Sport L.R. 01, Damiano Furnari, la cui Fiat 126 E2 SH 1150 ha concluso brillantemente in quinta posizione, e Fabrizio Carabetta, buon nono finale con la   Peugeot 106 1600. Quest'ultimo è anche uno dei tre portacolori della Racing for Genova Team che hanno conquistato il successo di Gruppo, essendosi imposto nell'N mentre Polini e Risso hanno vinto, rispettivamente, l'E2 SH e l'E2 SC.


Tra i vincitori di Classe, oltre a Polini (E2 SH1150), Risso (E2 SH2000) e Carabetta (N1600) ci sono anche il locale Lorenzo Mottola, che si è imposto nella A1150 ed alla fine era visibilmente soddisfatto della sua "prima volta" al volante della Fiat Seicento kit, e l'inossidabile Enrico Pagano (Peugeot 106 1400), indiscusso trionfatore nella N1, dove ha avuto la meglio sull'analoga vettura del compagno di squadra Paolo Garibaldi.


Poca sorte, invece, per Giacomo Gozzi,  la cui Radical SR4 ha accusato problemi di elettronica, e per Antonino Oddo che, seppur presente, ha preferito saltare l'impegno e concentrare tutte le energie nel suo prossimo impegno, la 42^ cronoscalata "Cividale - Castelmonte" - prova del Tivm (Trofeo Italiano Velocità Montagna) prevista sabato e domenica in Friuli - che il portacolori della Racing for Genova Team affronterà con la sua Peugeot 106 1400. (30 set.)

 


Lo slalom "Chiavari - Leivi" ha già acceso i motori

 

Manca davvero poco al via dell’8^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi” – Memorial “Graziano Borra”, in programma domenica con l'organizzazione della scuderia Sport Favale 07 e la fattiva collaborazione della locale Scuderia Auto Moto Retrò Leivi, che il giorno precedente, poco dopo l’inizio delle verifiche tecnico – sportive, proporrà l'inedita gara di regolarità, non competitiva, denominata “In sciû e in zû pë collinn-e” (“Su e giù per le colline”). Articolata su un percorso in Val Graveglia, la manifestazione riporterà i concorrenti a Chiavari dove è prevista la "Cena dei piloti", ultimo atto della vigilia dello slalom. La sfida scatterà, invece, domenica, alle ore 13:30, dopo le ricognizioni del percorso: previste tre manche di gara e, a seguire, la premiazione finale.


Sono 53 i piloti iscritti all'8^ edizione dello slalom “Chiavari – Leivi”. Tra i favoriti per il successo finale spiccano i tre specialisti della scuderia Racing for Genova Team, ossia Roberto Risso, che sarà in lizza con la vettura Sport L.R. 01, la stessa che si aggiudicò la gara nel 2015 e 2016,  Giacomo Gozzi, che sarà al volante di una Radical SR4, e Alessandro Polini, terza forza della scorsa stagione, che solo poco prima delle verifiche deciderà se correre con l'abituale Polini 01 Bmw, carrozzata A112, o se optare per la più performante vettura Sport Polini 05. Outsider di lusso il portacolori del sodalizio organizzatore Angelo Bonini (Fiat X1/9  - E2 SH2000).

 

Saranno ben 20 i portacolori della scuderia Sport Favale 07 al via della gara. Si tratta di: Luciano Moscardini (Fiat Panda 100Hp - N1400), Mattia Canepa (Citroën C2 VTS - RS1600), Tiziano Ticci (Citroën Saxo - N1600), al debutto assoluto, Nicolò Minetti (Citroën Saxo VTS A1600), Luca Riitano (Fiat Cinquecento - S3), Paolo Bordo (Renault Clio RS Light - S6), Gianfranco Vigo (Renault 5 GT Turbo - S7), Angelo Bonini (Fiat X1/9  - E2 SH2000), Maicol Capanna (Citroën AX -  S4), Giuliano Bozzo (Fiat 500 P1), le A112 S3 di Christian Pedrini e Luca Graffigna, le Renault Clio N2000 di Michele e Luigi Solari e le Peugeot 106 A 1400 di Paolo Ratto e Fabio Belmessieri (ph). Con loro anche quattro vetture storiche: le tre bicilindriche Fiat 500/650 Giannini NP di Antonino Fiordilino, Vincenzo e Domenico Mascolo e la Fiat 127 di Vittorio Gnecco.


Lo scorso anno, successo del piacentino Paolo Cornelli, al volante della sua Formula Gloria. Le info sulla gara sul sito della scuderia, all'indirizzo http://www.sportfavale07.com, oppure su Facebook: Sport Favale 07 Scuderia e Organizzatore. (25 set.)

 

 


Pronto "Diversamente Rallye" atto quinto

Ultimi dettagli organizzativi per la 5^ edizione del "Diversamente Rallye", pronto ad infiammare il 29 settembre prossimo il piazzale di Portosole, a Sanremo, dalla ore 10 alle 17, con la fattiva organizzazione della 3F Competition - la struttura commerciale che fa capo al pilota locale Luca Fidale - e dal distretto del Lions Club Sanremo Host. Evento, come sempre a scopo benefico, dedicato ai giovani ed, in particolare, ai diversamente abili.


"L'anno scorso abbiamo portato nell'abitacolo 210 bambini - osserva con una punta d'orgoglio Luca Fidale - e per questa edizione contiamo di farne divertire molti di più. Avremmo ospiti il Moto club dei Carabinieri, la Polizia di Stato e, forse, una Lamborghini utilizzata dalla Polizia Stradale.

 

Se la "Lambo" resterà in forse sino all'ultimo, di certo è che, a girare a Portosole, ci saranno vetture da rally tipo Peugeot 207 Super 2000, Lancia Delta Hf Integrale, Peugeot 106 kit e Renault Clio RS che saranno condotte, oltre che dallo stesso Fidale, dai piloti Lacona, Viale, Gianberardino, Romandetto, Lanteri e Brusco. Allo speaker Agostino Orsino, infine, il compito di far vivere l'evento in diretta agli spettatori. (19 set.)