Altri articoli...

" Svolte di Popoli": Roberto Malvasio soddisfatto a metà

Bilancio non del tutto positivo per Roberto Malvasio al termine della 57^ Cronoscalata "Svolte di Popoli", svoltasi in provincia di Pescara e valida per il Tivm Nord e Sud. Il pilota di Ronco Scrivia vi ha preso parte con la Mini John Cooper Works (ph) di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing conquistando la terza posizione nella Classe d'appartenenza.


"Nella prima manche - rileva il portacolori della Winners Rally Team - siamo andati in sofferenza per la turbina della Mini: sono riuscito a concludere la frazione di gara salendo piano, non senza correre qualche rischio. Tra le due manche abbiano risolto parzialmente il problema, la vettura è migliorata un pò e sono riuscito a risalire mettendo a segno uno scratch accettabile".

 

"In pratica - aggiunge Roberto Malvasio - ho dovuto accontentarmi di portare a casa qualche punto buono per la classifica di Classe ma non per quella di Gruppo, come avrei potuto fare se la Mini non avesse manifestato questi problemi. Il piazzamento, ad ogni modo, mi consente di conservare e rafforzare la leadership di Classe in seno al Trofeo Italiano della montagna".

 

Archiviato l'impegno abruzzese, Roberto Malvasio guarda già alla prossima gara, la 47^ Cronoscalata della Castellana in programma ad Orvieto l'8 settembre, dove conta di essere al via con una vettura al top e di riuscire a conquistare definitivamente la graduatoria di Classe, suo obbiettivo stagionale, con una prova d'anticipo. (13 ago.)

 


Tempo d'iscrizioni al 35° Rally della Lanterna

Tempo d'iscrizioni al 35° Rally della Lanterna – 3° Rally Val d’Aveto, che il 31 agosto e 1 settembre prossimi animerà l’entroterra genovese, confermando il format collaudato delle due ultime edizioni. Le adesioni alla manifestazione, organizzata dalla Lanternarally, con il supporto del Gruppo Sportivo Allegrezze e dell’Aci Genova, potranno essere inviate sino a venerdì 23 agosto.


La gara, dopo lo spostamento a metà luglio del 2018, torna dunque nella data originaria. Santo Stefano d’Aveto e le zone limitrofe avranno così modo di prolungare la stagione turistica, grazie all’importante indotto generato dal rally che, ancora una volta, si conferma un ottimo mezzo di promozione per l’entroterra ligure. Scommessa vinta dunque dalla Lanternarally, che due anni fa prese la decisione sofferta e coraggiosa di allontanare il Rally della Lanterna dal capoluogo ligure la Città di Genova. “E’ giusto che una manifestazione venga proposta in un territorio che la merita - rilevano i rappresentanti degli organizzatori e del Gruppo Sportivo Allegrezze - e che mette in campo tutte le proprie forze per far sì che si possano vivere due bellissime giornate di sport ed apprezzare la bellezza dei luoghi".

 

Nell'attesa degli iscritti - si vocifera che a Santo Stefano d’Aveto potrebbero arrivare molte “top-car” delle classi WRC ed R5 - è stato definito il programma. Intensa la giornata di sabato 31 agosto, che inizierà alle 7.30 con le verifiche sportive, seguite alle 8.30 dallo shakedown, il test con le vetture da gara. Il rally scatterà alle 15 ed i concorrenti affronteranno subito le prime quattro prove speciali (Fontanigorda e Montebruno, ripetute due volte), per poi affrontarsi sulla prova “Pievetta”, corta ma molto attesa dal pubblico della Val d’Aveto perché sarà intitolata alla memoria di Ugo Monteverde - colonna portante del Gruppo Sportivo Allegrezze e principale promotore del rally a Santo Stefano - la cui scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile. (7 ago.)


"Rieti - Terminillo" ok per Roberto Malvasio

Doppia soddisfazione per Roberto Malvasio al termine della 56^ cronoscalata "Rieti - Terminillo", valida sia per il Civm che per il Tivm Nord e Sud, a cui il pilota di Ronco Scrivia ha partecipato con la Mini John Cooper Works di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing (ph) conquistando la quarta piazza nella classe d'appartenenza.


"Il duplice appagamento - rileva il portacolori della Winners Rally Team - deriva dal fatto che, oltre a confermare i progressi già mostrati al "Bondone", sono nuovamente in testa alla classifica di classe del Trofeo Italiano della montagna, il mio obbiettivo stagionale. La cronoscalata laziale, seppur ridotta nel tracciato per via della nebbia, si è confermata difficile e molto veloce, con notevoli possibilità di correre rischi. Io, tra l'altro, utilizzavo una vettura completamente nuova che, specie nelle qualifiche, ha mostrato qualche problema di gioventù, subito risolto però".

 

Tra due settimane, nuovo impegno per Roberto Malvasio che sarà al via della 57^ Cronoscalata "Svolte di Popoli", in programma in Abruzzo, nel pescarese, e valida per il Tivm Nord e Sud. (30 lug.)

 


Il Rally della Lanterna pronto a "spegnere" 35 candeline

Il Rally della Lanterna taglia il traguardo della trentacinquesima edizione e si prepara a farlo in Val d’Aveto, un magnifico territorio che, dopo aver ospitato l’omonima Ronde, ha offerto una nuova casa ed una nuova linfa vitale alla gara genovese valida quest’anno per la Coppa Italia Rally Zona 2. Il rapporto tra la Lanternarally ed il team locale del Gruppo Sportivo Allegrezze va avanti a gonfie vele e la collaborazione con il territorio è massima, grazie anche al supporto dell’amministrazione locale e dell’Aci Genova: un esempio di promozione turistica legato ad un rally quasi unico sul panorama nazionale.


Tra il 31 agosto ed il primo settembre Santo Stefano d’Aveto sarà, come di consueto, presa d’assalto dai rallisti e da un gran numero di spettatori, che non perderanno l’occasione di unire alla loro passione per i motori qualche giorno di vacanza e relax tra le vette dell’Appennino Ligure. Confermato il format su due giorni, con le prime prove speciali che saranno disputate nel pomeriggio del sabato e con la novità assoluta di una prova serale che precederà il riordino notturno.


La nuova speciale, molto vicina a Santo Stefano, sarà improntata sullo spettacolo ed offrirà ampi spazi in sicurezza per il pubblico. La prova serale sarà intitolata alla memoria di Ugo Monteverde, colonna portante del Gruppo Sportivo Allegrezze nonché uno dei principali promotori del Rally in Val d’Aveto, la cui recente e prematura scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile. “Il ricordo di Ugo ci ha spinti ad andare avanti, anche se sarà durissima senza di lui. Organizzeremo un Trofeo dedicato alla sua memoria e la prova speciale del sabato sera porterà il suo nome” – fanno sapere dall’organizzazione locale. Il sabato sera, inoltre, verranno messi in palio dei premi speciali da distribuire principalmente tra le classi minori, un’iniziativa interessante, rivolta specialmente agli equipaggi più giovani e talentuosi.


Nessun cambiamento invece per la giornata di domenica, che vedrà ripetersi tre volte la classica prova speciale del Monte Penna, una delle università del rallysmo ligure, che richiama ogni anno migliaia di appassionati e che ha sempre permesso ai piloti più dotati di mettersi in mostra. L’edizione numero 34 fu vinta da Muaro Miele e Luca Beltrame su Citroen DS3 WRC (ph), che proprio sulla prova del Penna recuperarono il distacco dalle sorprendenti vetture R5, velocissime il sabato pomeriggio. Sul podio salirono il francese Anthony Puppo (Skoda Fabia R5) ed il vincitore dell’edizione 2017 Alessandro Gino, su Ford Fiesta WRC. (28 lug.)

 


Il 12° slalom "Favale - Castello" incorona Davide Piotti (Osella PA8/9)

Un nome nuovo nell'albo d'oro dei vincitori dello slalom “Favale -  Castello”, la cui 12^ edizione - organizzata dalla locale scuderia Sport Favale 07 e valida per il Trofeo Centro Nord Slalom, la Coppa Csai Zona 1 ed il Trofeo italiano femminile - è stata vinta con merito da Davide Piotti, al volante di una Osella PA8/9 (ph). Al portacolori della scuderia Altavalle Motorsport è stato sufficiente disputare solo la prima delle previste tre manche per avere ragione di Alessandro Polini (Racing for Genova Team), ottima seconda forza della gara con la Polini 01 Bmw, e del compagno di squadra Daniele Patete (Fiat X 1/9).


Quarta piazza per un altro pilota della Racing for Genova Team, l'atteso Roberto Risso, con il prototipo L.R.01, che ha preceduto il sorprendente Marco Riboni (Fiat 127), il migliore tra i portacolori del sodalizio organizzatore, e lo spezzino Claudio Arzà (BB Competition) che ha portato in gara un'ammirata Skoda Fabia R5. Dal settimo al decimo posto finale sono giunti, nell'ordine, Damiano Furnari (Fiat 126 - Racing for Genova Team), due alfieri della scuderia Sport Favale 07 - Danilo Mosca (Peugeot 205 Gti) e Paolo Bordo (Renault Clio Rs) - e Pasquale Patete (Fiat X 1/9 - Altavalle Motorsport).

 

Undicesima piazza per il chiavarese Lorenzo Mottola (Renault Clio Rs), primo tra le vetture di Gruppo N. Negli altri raggruppamenti successi, oltre che per i già citati Piotti (E2 SC), Polini (E2 SH), Riboni (E1), Arzà (A) e Bordo (S), anche per i portacolori della scuderia Sport Favale 07 Vittorio Gnecco (Fiat 127 - HST 3) e Mattia Canepa (Citroën C2 VTS - RS) e per Emanuele Giora (VW Lupo Gti - Novara Corse - RSP).

 

Hanno concluso lo slalom 51 dei 55 piloti ammessi alla partenza. La gara ha subìto una sospensione nel corso della seconda manche a seguito dell'incidente occorso alla Citroën C2 del genovese Andrea Tomaino, prontamente soccorso e trasportato all'Ospedale di Lavagna per gli accertamenti del caso.

 

La 12^ edizione dello slalom "Favale - Castello" è stata preceduta dalla gara di regolarità non competitiva, riservata ad auto e moto ante 1995, denominata "Aspettando la Favale - Castello", organizzata con la scuderia Auto Moto Retrò Leivi su un percorso che ha interessato la Val Fontanabuona, a cui hanno preso parte una cinquantina di mezzi. (21 lug.)