Altri articoli...

Campionato Rally Liguria: Fabrizio Carabetta primo leader

Un motivo in più per premere a fondo il pedale dell’acceleratore. Alla settima edizione della Ronde della Val Merula, andata in scena ad Andora e sul Passo del Ginestro lo scorso fine settimana, i concorrenti (piloti e navigatori) licenziati presso gli Automobil Club Liguri si sono dati battaglia non solo per la classica coppa sul palco finale, ma anche per conquistare i primi punti stagionali del Campionato Rally Liguria Primocanale Motori 2020, che ha esordito proprio con la gara savonese.


Adottando la formula che premia il successo in Classe in ogni singola speciale della gara (indicizzato per la lunghezza chilometrica della prova) il Campionato Rally Liguria - Primocanale Motori 2020, non concede un attimo di tregua o rilassamento a chi corre e se i concorrenti vogliono incamerare un bottino pesante devono spingere a fondo dal primo all’ultimo metro di percorso. Ne è perciò scaturita una gara che ha mostrato grande tensione agonistica per tutte le quattro prove speciali della Ronde che ha visto al via 103 equipaggi, con 70 iscritti al Campionato Rally Liguria-Primocanale Motori 2020 fra i piloti e 62 fra i navigatori.


A fine giornata la prima classifica del Campionato Rally Liguria-Primocanale Motori 2020 vede al comando Fabrizio Carabetta e Laura Peragallo (ph) che hanno imposto la loro legge nelle prime tre prove speciali, per poi mancare l’en plein di un soffio nell’ultima prova. Grazie al fatto di competere nella classe più numerosa (la Classe N2 con 19 equipaggi iscritti, di cui ben 10 partecipanti a questa inedita serie) sono schizzati al comando della graduatoria del Challenge Regionale con 418 punti inseguiti dai mattatori della Classe N3, Antonio Annovi - Ciro Lamura. Una cosa davvero inaspettata - ha rilevato Carabetta, neo portacolori della L.G.M. di Parma - spero più che altro che mi sia di buon auspicio per trovare nuovi sostenitori. Ringrazio, per questa leadership provvisoria, l'amico Mauro Zappettini, che ad Andora ha debuttato positivamente con la 208 R2B è che ha avuto grande importanza nella mia partecipazione alla gara savonese".


Tornando alla graduatoria, Annovi - Lamura, primi di categoria in tutti i quattro passaggi, pagano ai leader della classifica il fatto di aver gareggiato in una classe meno popolosa (al via erano presenti otto piloti e altrettanti navigatori) e raccolgono 352 allungando su Gian Antonio Bianco, con la figlia Jessica al quaderno delle note, anche loro al via in Classe N3. Questi ultimi, dopo un terzo posto nella prova di esordio, sono stati i principali antagonisti di Annovi - Lamura, raccogliendo così entrambi 198 punti, andando a occupare il terzo grandino del podio, inseguiti da un pacchetto di 13 piloti e 13 navigatori (fra i quali il funambolico Danilo Ameglio affiancato per la prima volta dalla figlia Michelle) a quota 176. Questi concorrenti, pur avendo vinto tutte le prove speciali della loro categoria, pagano l’handicap di aver avuto pochi avversari in classe. A punti anche alcuni concorrenti non fortunati in gara, come ad esempio, Davide Melioli - Enrico Figari, secondi di Classe N2 nella prima prova, rallentati nella successiva da problemi che li hanno portati al ritiro a metà gara. Gli 88 punti conquistati saranno sicuramente utili all’equipaggio della Peugeot 106 per risalire la classifica nelle prossime gare della serie ligure.


Il Campionato Rally Liguria-Primocanale Motori 2020 si concede una pausa di quasi due mesi prima di tornare in scena venerdì 3 aprile quando si accenderanno i motori delle auto che prenderanno parte alla 35esima edizione del Sanremo Rally Storico (prima gara storica ligure della stagione) a Sanremo che il sabato (4 aprile) passerà il testimone alle vetture moderne protagoniste della 22esima edizione del Rallye delle Palme, in programma con partenza e arrivo a Bordighera. (15 feb./ph Nicolas Rettagliati)

 


Il 2020 di Davide Craviotto parte in sordina

Avvio di stagione in sordina per il genovese Davide Craviotto, che alla 7^ Ronde della Val Merula, a cui ha partecipato con la Peugeot 208 della By Bianchi ed in coppia con Fabrizio Piccinini, non è riuscito ad andare oltre l'ottava piazza assoluta finale nell'affollata classe R2B  (14 concorrenti) con un distacco finale di oltre 1' dal vincitore della categoria.


"Un distacco che non è da me - ha rilevato il portacolori della scuderia Project Team - e non è giustificabile solamente con il fatto che non sono in buone condizioni fisiche. Ho sofferto oltremodo, infatti, il tratto caratterizzato dal terreno umido nella ps d'apertura, non me l'aspettavo e, psicologicamente, mi ha bloccato: ho percorso quei km molto piano, rimediando subito un ritardo pesante per una gara come la ronde, dove hai poche opportunità per recuperare".

 

"In seguito - ha aggiunto Craviotto - mi sono un pò ripreso, sono tornato sui miei livelli e, nell'ultima ps avrei voluto provare a recuperare qualcosa. Però siamo stati fermi 20', siamo ripartiti con le gomme fredde e, a quel punto, non mi è sembrato il caso di rischiare. Ora devo rimettermi rapidamente e farmi trovare pronto per il prossimo impegno di questo inedito "Campionato Rally Liguria" che mi sembra stimolante". (10 feb.)

 


Alla 7^ Ronde della Val Merula partono in 103

Tutti verificati i 103 equipaggi iscritti alla 7^ edizione della Ronde della Val Merula: in serata, ad Andora, dalle 18:30 alle 20, la cerimonia di partenza, con le vetture in transito sul palco in via dei Mille; domani mattina, alle ore 07:31, il via alla gara che si concluderà alle 16:21 con l'arrivo della prima vettura. Domani i concorrenti dovranno misurarsi sui 247,51 km del percorso e, soprattutto, sui 45 km relativi alla prova speciale "Passo del Ginestro", che percorreranno quattro volte.


Grande attesa, ad Andora oltre che nell’ambiente, per la 7^ edizione della Ronde della Val Merula. La gara organizzata dalla locale Asd Sport Infinity è, infatti, una “prima” a tutti gli effetti: aprirà la stagione nazionale, inaugurerà la serie delle gare liguri e sarà la prima prova del neonato "Campionato Rally Liguria Primocanalemotori", un’iniziativa che è stata accolta con interesse dai praticanti regionali, stimolati da una nuova opportunità di confronto.


Restano confermati i favori del pronostico per Stefano Albertini, terzo lo scorso anno,  che sarà in gara con la Skoda Fabia R5 ed in coppia con Danilo Fappani: il loro impegno, però, è anche teso ad effettuare un importante test in vista della prossima partecipazione al Campionato italiano rally. A contendergli lo scettro ci proverà di certo lo spezzino Claudio Arzà, che sarà in coppia con Simona Righetti e, per l’occasione, al volante di una Ford Fiesta WRC. Possibili outsider: il rientrante Leopoldo Maestrini, (Ford Fiesta R5) tre veloci piloti locali - Dario Bigazzi, Renzo Grossi e Vittorio Cha - tutti con le Fabia R5; l'imperiese Franco Borgogno (Hyundai i20 R5) oltre a Luca Tosini (Fabia R5), Andrea Mabellini (Hyundai i20 R5) e Gianluca Tavelli (Fabia R5).

 

In mattinata si è disputato lo shakedown, trasmesso in diretta da Primocanale e visibile anche nel parco assistenza su due maxi schermi: l’emittente televisiva riprenderà, in serata, anche la cerimonia di partenza e poi domani, a partire dalle ore 07:30, trasmetterà tutti e quattro i passaggi sulla prova speciale "Passo del Ginestro". Per informazioni sulla gara, telefonare al 347.2978505,  visitare il sito www.sportinfinity.it o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Facebook: Sportinfinity. (8 feb./ph Nicolas Rettagliati)

 


Davide Craviotto riparte dalla Ronde della Val Merula

Inizia dalla 7^ Ronde della Val Merula, in programma sabato e domenica ad Andora, la stagione 2020 di Davide Craviotto. Il pilota genovese prenderà parte alla gara savonese al volante della Peugeot 208 R2B (ph), che gli sarà messa a disposizione dalla By Bianchi, e con  il fido Fabrizio Piccinini alle note.


Reduce da un recente intervento chirurgico, il portacolori della scuderia Project Team affronterà l'impegno con molta cautela. Anche se ho avuto l'ok dai medici - osserva - fisicamente non sono al top ma la voglia di ricominciare è tanta e, pertanto, stringerò i denti se avvertirò ancora qualche dolore, proprio come è successo martedì durante alcuni test in pista. Tra l'altro, è mia intenzione, quest'anno, prendere parte all'inedito "Campionato Rally Liguria" e mi dispiaceva molto non essere via alla prova d'apertura".

 

"Considerato che le mie condizioni fisiche non sono ottimali - conclude Davide Craviotto - vedrò di giocarmela al meglio in una classe che, come sempre, si presenta tosta sia per la quantità che per la qualità degli avversari". (6feb./ph S. Bertuccioli)

 


7^ Ronde della Val Merula da primato con 103 equipaggi iscritti

Record di adesioni alla 7^ edizione della Ronde della Val Merula: sabato 8 e domenica 9 febbraio saranno infatti ben 103 gli equipaggi in lizza ad Andora nella gara organizzata dalla Asd Sport Infinity. "Siamo contenti per aver raggiunto questo primato – osserva Domenico Salati, Presidente del sodalizio organizzatore – perché significa che la nostra gara è apprezzata e che il nostro lavoro è stato buono". Oltre ad essere il primo rally della nuova stagione ligure, la 7^ Ronde della Val Merula sarà anche la gara d'apertura dell'atteso "Campionato Rally Liguria Primocanalemotori".


Tra le 103 vetture iscritte, 15 appartengono alla classe R5, 14 alla R2B e ben 19 alla N2. Al via anche un pilota prioritario: si tratta di Stefano Albertini, terza forza della Ronde della Val Merula 2019, in gara con la Skoda Fabia R5 che testerà in vista della sua prossima partecipazione al Campionato italiano. A contendergli il ruolo di favorito sarà lo spezzino Claudio Arzà, vincitore dell'ultimo rally Ciocchetto Event, che per l'occasione si cimenterà al volante di una Ford Fiesta WRC. Diversi gli outsider: il rientrante Leopoldo Maestrini, ottavo nell'edizione 2018, che sarà in gara con una Ford Fiesta MKII in configurazione R5; tre veloci piloti locali, Dario Bigazzi, Renzo Grossi e Vittorio Cha, tutti con le Fabia R5; l'imperiese Franco Borgogno (Hyundai i20 R5); gli interessanti Luca Tosini (Fabia R5), Andrea Mabellini (Hyundai i20 R5) e Gianluca Tavelli (Fabia R5).

 

Non mancheranno le curiosità. Una è la presenza del centauro imperiese Maurizio Gerini, fresco di partecipazione alla Dakar 2020 in Arabia Saudita, dove è risultato 20° assoluto e primo tra gli italiani in lizza: il pilota di Chiusanico sarà in gara con una Ford Fiesta R2B e con il numero 42, lo stesso che aveva alla Dakar. Un'altra è relativa al veloce imperiese Danilo Ameglio, che al suo fianco nell'abitacolo della Peugeot 106 avrà la figlia Michelle, al suo debutto agonistico. Ci sono poi due piloti francesi, il monegasco Bruno Riberi (Vw Polo R5) e Mathieu Franceschi (Fabia R5), quest'ultimo fratello minore (19 anni) del Jean Baptiste in gara lo scorso anno, e c'è anche il reggiano Ivan Ferrarotti con la sua Renault Clio R3T, la stessa con cui si cimenterà prossimamente nell'inedito Clio R3T Trophy Alps.

 

Sarà della partita, con la sua Peugeot 207 S2000, anche il genovese Maurizio Rossi, editore dell'emittente genovese Primocanale che seguirà tutte le fasi della gara - shakedown, cerimonia di partenza, prova speciale (ripresa in tre punti con la presenza di altrettante telecamere)  e arrivo -  per oltre 15 ore in diretta.


La gara sarà articolata su un invariato percorso di 247,51 km, 45 dei quali relativi alla ps "Passo del Ginestro"  che verrà percorsa quattro volte. Il programma: sabato 8 febbraio, dalle 8 alle 12 presso Palazzo Tagliaferro ad Andora, le verifiche sportive mentre quelle tecniche si terranno fino alle 12:30 in via dei Mille. A Stellanello, dalle 10 alle 13 da via per San Damiano, lo shakedown. In serata, ad Andora dalle 18:30 alle 20, la cerimonia di partenza, con le vetture in transito sul palco in via dei Mille. Domenica 9 febbraio alle ore 07:31 il via alla Ronde che si concluderà alle 16:21 con l'arrivo del primo equipaggio; a seguire, la cerimonia di premiazione sulla pedana, sempre in via dei Mille.

 

Per informazioni sulla gara, telefonare al 347.2978505,  visitare il sito www.sportinfinity.it o scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Facebook: Sportinfinity. (5 feb./ph Nicolas Rettagliati)