Il Rally Riviera Ligure riporta il fascino della notte

L’attesa dei piloti e degli appassionati liguri sta per finire, la data della tredicesima edizione del Rally Riviera Ligure – Memorial Daniele Cianci si avvicina a grandi passi. Il Comitato Riviera Rally 2.0 è al lavoro da mesi per allestire una manifestazione che sarà nuovamente un riferimento per la categoria. Sabato 1 e domenica 2 marzo il centro del mondo rallistico sarà nuovamente Spotorno, la cittadina della costa savonese che ha da anni uno stretto legame con il Rally Riviera Ligure.


Come di consueto, la manifestazione sarà affiancata dal Rally Storico della Riviera Ligure – Memorial Mauro Albini, giunto all’ottava edizione ed affermatissimo sul panorama nazionale ed internazionale, che quest’anno proporrà anche la categoria All Stars, la più attesa dal pubblico. Le vetture di questo particolare raggruppamento, prodotte dal 1958 al 1986 ed in configurazione da gara, sfileranno sulle prove speciali prima del Rally Storico senza però competere con il cronometro. Facile intuire che tra queste auto ci saranno alcune mitiche Gruppo B, le vetture più amate di tutti i tempi dagli appassionati. Sono attesi grandi nomi del rallismo del presente e del passato, nei prossimi giorni non mancheranno certo le sorprese. Confermata anche la presenza del Trofeo 127 RiEvo, riservato alle mitiche vetture torinesi.

 

Il 30 gennaio scorso si sono aperte le iscrizioni per la gara valida per il Trofeo Rally Nazionale ed i concorrenti potranno inviare le domande di adesione fino al 24 febbraio. Il programma della manifestazione, già disponibile sul sito ufficiale www.scuderiariviera.it, prevede poi la consegna del road book il 23 febbraio, presso il Centro Biliardi di Via Valletta San Cristoforo a Savona, dalle 8.30 alle 17. Lo stesso giorno il percorso sarà a disposizione degli equipaggi per le ricognizioni autorizzate, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18. La ricognizione è certamente la fase più importante della gara, durante la quale si gettano le basi per ottenere un buon risultato. Gli equipaggi infatti percorrono le prove speciali con vetture di serie e nel pieno rispetto del Codice della Strada, completando la stesura delle note, fondamentali per ottenere il miglior tempo nei settori cronometrati.

 

La manifestazione poi entrerà nel vivo sabato 1 marzo, ovviamente a Spotorno. Alle ore 10 il via alle operazioni di verifica sportiva e tecnica, all’Hotel Premuda. La struttura ospiterà come di consueto anche il quartier generale del Riviera Ligure. Alle 11 i motori inizieranno finalmente a rombare, con lo shakedown che sarà riproposto a San Filippo, fino alle 14. Il test con le vetture da gara sarà importantissimo per apportare le ultime modifiche e regolazioni alle vetture, ma sarà anche una grande festa per il pubblico, che potrà assistere a numerosi passaggi. Alle 16.01 la prima vettura del Rally Storico transiterà sulla pedana di partenza in Piazza della Vittoria a Spotorno, mentre un’ora e mezza dopo sarà la volta delle vetture moderne. Si inizierà subito a fare sul serio, con ben quattro prove speciali tra il pomeriggio e la serata di sabato 1 marzo. Madonna del Monte e Naso di Gatto apriranno le danze e verranno ripetute due volte; torna quindi il grande fascino del rally in notturna, uno spettacolo unico ed indescrivibile, che va vissuto in prima persona per poter raccontare le emozioni che trasmette.

 

Dopo un lungo riordino notturno, i concorrenti affronteranno altre quattro prove speciali domenica 2 marzo. Saranno ripetute due volte la mitica Scravaion ed il Melogno, nomi ben noti agli appassionati liguri, che qui hanno assistito a sfide epiche nei decenni scorsi. Differente il programma domenicale del Rally Storico, che affronterà per ben tre volte le due prove speciali. L’arrivo della prima vettura moderna è previsto per le 17.15, mentre il Rally Storico si concluderà alle 18.45, sempre a Spotorno. La logistica della gara subirà qualche variazione, con il parco assistenza che tornerà nella location abituale di Vado Ligure, mentre è confermato il riordino di Spotorno, a pochi passi dalla direzione gara e dal palco di partenza/arrivo. Ulteriori informazioni sul sito ufficiale della manifestazione www.scuderiariviera.it e sulla pagina Facebook ufficiale, in costante aggiornamento. (4 feb./foto by G. Lioce)