Rally della Lanterna nel segno della sicurezza

Presentazione ufficiale presso la sede ACI di Genova per la ventottesima edizione del Rally della Lanterna. A fare gli onori di casa la direttrice Susanna Marotta, che ha introdotto i discorsi del Dottor Ottonello, presidente regionale del CONI, di Eligio Clemente, delegato regionale CSAI e di Massimo Meli, presidente della Lanternarally. Presenti anche Sara Armella, presidente della Fiera di Genova e rappresentanze della Provincia e della Polizia Stradale, sempre molto sensibile verso le competizioni rallistiche. Non sono mancati gli ufficiali di gara di Genova, rappresentanti degli sponsor e simpatizzanti sostenitori del Rally. Il Rally della Lanterna è stato presentato non solo per i ricchi contenuti tecnici e sportivi, ma soprattutto per il grande valore che questa manifestazione può fornire alla promozione turistica di Genova e del suo entroterra. Tema principale della conferenza stampa è stata certamente la collaborazione tra Lanternarally, ACI Genova e Fiera di Genova, enti che hanno permesso nuovamente lo svolgimento della manifestazione e che forniscono sempre un supporto importante agli organizzatori. Un occhio puntato anche sulla sicurezza, aspetto mai tralasciato dalla Lanternarally e sempre in primo piano. Tutte le vetture in gara avranno nuovamente a bordo il sistema di localizzazione satellitare, fondamentale per seguire in tempo reale tutti i concorrenti dalla direzione gara. Ogni equipaggio potrà, tramite il sistema, richiedere immediatamente premendo un pulsante l’intervento dei soccorsi sanitari o segnalare semplicemente un guasto tecnico.

Venerdì 25 maggio sarà certamente un giorno da ricordare per gli appassionati di motori di tutta Italia. La seconda edizione del Vintage Rally proporrà infatti un elenco partenti di altissimo livello e gli organizzatori della Lanternarally sono riusciti a riunire la storica pattuglia delle Lancia Martini. Per la serata del Palasport di Genova, che ospiterà sia il Vintage che la prima prova speciale del 28° Rally della Lanterna, oltre che le esibizioni dei campioni di drifting e slalom, è atteso il pubblico delle grandi occasioni. Un occhio certamente rivolto alle famiglie ed ai più giovani, dato che l’ingresso sarà gratuito per tutti i ragazzi fino ai quattordici anni di età. Una rara occasione per poter rivedere in azione nello stesso momento e sulla stessa pista le vetture che hanno fatto la storia del marchio torinese e della categoria. Le mitiche Gruppo B 037 e Delta S4 saranno portate in gara rispettivamente da Giuseppe Carrara e dal francese Patrick Canavese, mentre il grande Italo Ferrara darà spettacolo a bordo della Lancia Delta Integrale Gruppo A che fu di Miki Biasion. Le sorprese però non finiscono qui: il pubblico potrà ammirare anche uno splendido esemplare di Lancia Stratos, portato in gara da Mauro Borra, pronto alla sfida con la sua berlinetta in livrea Alitalia. Saranno della partita anche altri due piloti che si candidano alla vittoria finale: Giovanni Emilio Rizzi, su Toyota Celica st205 Gruppo A in livrea Castrol e Claudio Vallino su Porsche Gruppo 4. Lo spettacolo è assicurato, così come lo sarà certamente con il 28° Rally della Lanterna, secondo atto del Trofeo Rallies Asfalto girone A. L’uomo da battere sarà certamente il vincitore del 2006 e del 2011 Felice Re, in gara su una Citroen C4 WRC, che andrà alla ricerca della terza affermazione sotto la Lanterna, ma gli avversari sono pronti per cercare di contrastare il pilota comasco, salito sul gradino più alto del podio anche al Rally Valle d’Aosta dello scorso aprile. (23 mag.)