Iscrizioni prorogate alla 2^ Ronde della Val Merula

Oltre 70 le adesioni già pervenute alla Sport Infinity

Ancora due giorni di tempo per iscriversi alla seconda edizione della Ronde della Val Merula, in programma il 7 e 8 febbraio prossimi ad Andora: oggi, alla chiusura del periodo utile per inviare l'adesione, gli organizzatori della Sport Infinity hanno chiesto ed ottenuto due giorni di proroga, portando così a mercoledì 4 febbraio il termine ultimo per poter partecipare alla gara savonese, prova d'apertura della stagione ligure.


"Anche se le adesioni pervenute sono state oltre settanta - osserva Enrico Meini, Presidente del sodalizio organizzatore - trattandosi del primo rally del 2015 in Liguria abbiamo ritenuto di richiedere la proroga per permettere ad eventuali ritardatari di poter essere dei nostri. Siamo, ad ogni modo, già soddisfatti del numero delle iscrizioni ricevute: sono la conferma del gradimento riscosso dalla nostra gara e del buon lavoro svolto da questo gruppo".


Anche se l'elenco degli iscritti non è ancora definitivo, trapela che al via da Andora ci saranno il vincitore della scorsa edizione Alessandro Gino (Mini Wrc), l'ingauno Manuel Villa (Punto S2000), il piemontese Jacopo Araldo (Peugeot 207 S2000) e il monegasco Elio Cortese, in lizza con una vettura analoga, e l'imperiese Danilo Ameglio (Peugeot 106 A6), nel 2014 terza forza della gara.


Dopo le operazioni preliminari e la sfilata nel centro di Andora previste sabato 7 febbraio, la seconda Ronde della Val Merula scatterà alle ore 07:31 del giorno dopo dalla centrale Via dei Mille, dove alle 15:55 arriverà il primo equipaggio concorrente; il percorso è di circa 209 km, 44 dei quali relativi alla prova speciale "Madonna della Guardia " (11,000 km, da Caso a Villalunga) che verrà disputata quattro volte. Per maggiori informazioni si può telefonare al 335.1327470, visitare il sito www.sportinfinity.it o inviare una mail all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Facebook: Sportinfinity. (2 feb./foto Sara Navacchi)