Il "Lanterna" 2015 ha già riacceso la luce

Un percorso rinnovato per una sola manifestazione, senza l'abbinata prova del TRN. Sconti per i conduttori locali.


Con l’apertura delle iscrizioni è partito ufficialmente il programma del 31° Rally della Lanterna, terza tappa del Campionato Italiano WRC 2015, che si svolgerà a Genova venerdì 5 e sabato 6 giugno. La manifestazione, organizzata dalla Lanternarally con il consueto sostegno dell’Automobile Club di Genova, sarà ricca di spunti di interesse, tra conferme e novità assolute. I concorrenti potranno inviare al comitato organizzatore le domande di iscrizione fino a lunedì 1 giugno, mentre nella serata del 3 giugno si inizierà ad entrare nelle fasi salienti dell’avvicinamento alla gara, con la distribuzione dei road book a Torriglia, seguita da una giornata dedicata interamente alle ricognizioni del percorso. Il clou arriverà poi venerdì 5 giugno, con il consueto shakedown in mattinata e con l’imperdibile appuntamento del Palasport, che ospita l’unica prova speciale interamente indoor europea. Le prove quest’anno saranno due, mentre il prezzo del biglietto di ingresso scenderà a 15 €.


Una delle principali novità riguarda proprio il percorso, ampiamente rivisto per la trentunesima edizione. Un giusto mix tra tradizione ed innovazione attenderà i concorrenti, che torneranno ad affrontare una delle prove speciali più famose dell’entroterra genovese, la “Montebruno”. Il settore cronometrato sarà percorso partendo appunto da Montebruno, affrontando subito la salita fino a Barbagelata. Una strada tecnica e guidata, che esalterà le doti di guida dei piloti. In seguito al passaggio attraverso il borgo, si proseguirà lungo la spettacolare discesa che porta al Passo della Scoglina. Ritocchi anche per la prova speciale “My Way”, alla quale sarà aggiunto lo spettacolare passaggio sotto al ponte di Laccio della vecchia “Torriglia”, mentre resterà invariata la “Massimo Canevari”. Il percorso totale sarà composto da otto P.S., con due prove all’interno del Palasport il venerdì sera e due identici giri sulle strade dell’entroterra il sabato. 313 i chilometri totali, di cui ben 107,9 cronometrati. I concorrenti, nella giornata di gara, faranno rientro alla Fiera di Genova per il riordino ed il parco assistenza una sola volta.


Un’altra prima assoluta riguarderà invece la sede di arrivo e di premiazione, che sarà allestita nel cuore della città in Piazza Dante, davanti a due dei più celebri monumenti del capoluogo ligure. Il palco sarà infatti posizionato davanti alla casa di Cristoforo Colombo, con le torri medievali di Porta Soprana a fare da sfondo. Anche la logistica della manifestazione subirà alcuni importanti cambiamenti, con il quartier generale del Rally della Lanterna che sarà allestito all’interno della sede dell’Automobile Club di Genova, da sempre sostenitore della manifestazione al fianco della Lanternarally. Da sottolineare l’iniziativa rivolta ai piloti locali, uno sconto di 100 € sulla tassa di iscrizione di cui beneficeranno i primi conduttori licenziati dagli Automobile Club liguri, non cumulabile con altri sconti (piloti under 23 ed iscritti alla Michelin Rally Cup). (14 mag.)