Il 31° "Lanterna" all'insegna della sicurezza

Nuova sede di arrivo nel cuore turistico di Genova, a due passi dall’Acquario.


Eccolo qui ufficialmente il 31° Rally della Lanterna, terza prova del Campionato Italiano WRC in programma a Genova nei giorni 5 e 6 giugno. E' stato presentato alla presenza di rappresentanti delle istituzioni locali nella sede dell’Automobile Club di Genova: gli organizzatori hanno illustrato le principali novità dell’edizione 2015, introdotti dal discorso del presidente Giovanni Battista Canevello, dimostratosi come sempre sensibile e collaborativo verso le iniziative della Lanternarally insieme al direttore Susanna Marotta. La sede Aci, che si trova a pochi metri dalla Fiera del mare, torna ad essere la “casa” del Rally della Lanterna, che avrà il suo quartier generale nell’edificio di Viale Brigate Partigiane.

 

La fattiva collaborazione con l’Aci ha dato vita ad un’iniziativa interessante per gli appassionati che assisteranno alla prova spettacolo indoor: l’importo del biglietto di ingresso, pari a 15 €, sarà scontato dal costo della tessera in caso di associazione all’Automobile Club. L’ormai classico spettacolo serale del venerdì era stato messo in discussione in seguito alle vicissitudini interne della Fiera, ma sia la Spim, proprietaria del Palasport che l’ente fieristico hanno mostrato grande interesse per quello che hanno definito un appuntamento imperdibile per lo sport genovese, andando incontro alla Lanternarally e permettendo nuovamente di allestire l’unica prova speciale indoor di tutta Europa.

 

Massimo Meli, Marco Gallo e Vittore Saredi hanno preso la parola in sequenza, dopo l’introduzione di un sempre determinato Eligio Clemente, “padre” della prova spettacolo all’interno del Palasport nel lontano 1999. Tra le novità dell’edizione numero 31, grazie al supporto dell’agenzia Liguria International, ci sarà un gemellaggio con alcuni consorzi produttori di specialità locali, che hanno reso celebre la regione in tutto il mondo e che affiancheranno la denominazione delle prove speciali: assaggi di questi prodotti saranno offerti agli equipaggi nelle varie fasi della gara.

 

Il focus si è poi spostato su uno degli aspetti da sempre più curati dagli organizzatori della Lanternarally, la sicurezza. Tutte le vetture saranno dotate di tracking gps, divenuto obbligatorio ma utilizzato da anni alla gara genovese. Il percorso è stato collaudato con successo in settimana e, come sottolineato da Marco Gallo, avrà una velocità media bassa, che si traduce in maggiore sicurezza. Tutta nuova la sede di arrivo, che sarà in Piazza Caricamento, nel cuore turistico del capoluogo ligure, a due passi dall’Acquario e dal Porto Antico. I concorrenti transiteranno sul palco con lo sfondo di Palazzo San Giorgio, location già utilizzata in passato con grande successo.


Al 31° Rally della Lanterna inoltre sarà affiancata la parata turistica “Mare e Monti”, che utilizzerà parte del percorso della gara e sarà aperta a tutte le vetture stradali di particolare interesse storico e sportivo. (27 mag.)