Sanremo Rally Storico nel segno della tradizione

Torna, nella settimana di inizio aprile, la grande kermesse del rally che vedrà impegnate gli equipaggi che si sfideranno per il Campionato Italiano Rally, oppure al volante delle storiche per il titolo Europeo e Tricolore, oltre alle auto della regolarità storica. La grande novità di questa edizione è l’Eco Rally, che porterà a Sanremo vetture alimentate ad energie alternative. Si comincia con le verifiche e lo Shake Down giovedì 7 aprile. Venerdì 8 e sabato 9 le gare che intrecceranno le loro strade nel Ponente Ligure, dall’entroterra di Sanremo fino a quello di Imperia.


Il 31° Sanremo Rally Storico è il terzo appuntamento del calendario 2016 delle storiche, dopo il Rally Costa Brava (Spagna) valido per il titolo continentale in programma nel prossimo fine settimana e il Vallate Aretine, prova di apertura del Tricolore. Le iscrizioni si chiuderanno martedì 29 marzo. Giovedì 7 aprile è la giornata dedicata alle verifiche sportive e tecniche che avverranno nel pomeriggio in Piazzale Adolfo Rava di Sanremo (ore 15.00-18.30). Anche le storiche avranno la possibilità di effettuare lo Shake Down a San Romolo fra le 14.30 e le 17.30 di giovedì.

 

Due le tappe in programma per Rally Storico. La prima scatterà dalla Vecchia Stazione alle ore 15.47 di venerdì 8 aprile e terminerà in Piazza Borea d’Olmo alle 21.37 dopo aver percorso 147.17 km di cui 67.52 suddivisi in sei prove speciali con un riordino alla Vecchia Stazione a partire dalle ore 18.34. La seconda tappa lascerà San Remo alle ore 8.40 di sabato mattino e affronterà altri 328 km di gara di cui 84,92 delle sei prove speciali. Tradizionale riordino con buffet ad Oneglia, presso lo stabilimento Olio Carli alle ore 14; alle ore 18.38 sul palco arrivi della Vecchia Stazione si festeggerà il vincitore del trentennale del Sanremo Rally Storico. Alla gara saranno ammesse le auto costruite fra il 1949 ed il 1990.

 

Coppa dei Fiori, emozioni d’annata


Torna, nella settimana di inizio aprile, la grande kermesse del rally che vedrà impegnate gli equipaggi che si sfideranno per il Campionato Italiano Rally, oppure al volante delle storiche per il titolo Europeo e Tricolore, oltre alle auto della regolarità storica. La grande novità di questa edizione è l’Eco Rally, che porterà a Sanremo vetture alimentate ad energie alternative. Si comincia con le verifiche e lo Shake Down giovedì 7 aprile. Venerdì 8 e sabato 9 le gare che intrecceranno le loro strade nel Ponente Ligure, dall’entroterra di Sanremo fino a quello di Imperia.


Giunta alla trentesima edizione, La Coppa dei Fiori di regolarità vanta la stessa anzianità del rally storico e come il rally porterà a Sanremo equipaggi provenienti da una quindicina di paesi non solo europei e vetture da sogno di grande valore storico e collezionistico. La gara della Città dei Fiori rappresenta il secondo appuntamento del Campionato Europeo Regolarità Autostoriche ed il quarto del Campionato Italiano. All’evento possono partecipare vetture costruite fino al 1990 e seguiranno sul percorso le vetture del Rally Storico, chiudendo le loro fatiche sabato 9 aprile alle ore 14.20 in Piazzale Adolfo Rava. Chi volesse assistere alle verifiche tecniche e sportive di questi gioielli può seguire le operazioni di controllo venerdì mattina, dalle 8.00 alle 12.00 presso il PalaFiori di Sanremo.  (20 mar.)