Ultimi giorni per iscriversi al 32° Rally della Lanterna

Prosegue l’avvicinamento alla 32^ edizione del Rally della Lanterna, ultimo atto della Coppa Italia 2016, in programma a Genova il 29 e 30 ottobre. L’elenco dei protagonisti sta iniziando a delinearsi, ma al momento le bocche alla Lanternarally restano cucite. Certamente saranno presenti diversi rappresentati di spicco del rallysmo italiano, a bordo di vetture WRC, per la felicità del pubblico ligure e piemontese, ma per conoscere i primi nomi bisognerà aspettare ancora qualche giorno. Nel frattempo il lavoro dello staff Lanternarally continua senza sosta: insieme ai collaboratori e con il supporto dell’Aci Genova, sta mettendo a punto gli ultimi dettagli di una manifestazione rinnovata sotto ogni aspetto. Dalla logistica al percorso, il cambiamento radicale voluto dal team genovese ha richiesto un grande sforzo, sia nell’instaurare nuovi rapporti di collaborazione con le istituzioni locali, che nel pianificare l’allestimento di un percorso quasi totalmente inedito. Le iscrizioni saranno aperte fino a lunedì 24 Ottobre, con diverse agevolazioni per gli equipaggi che avevano già inviato l’iscrizione a giugno e per quelli che hanno partecipato all’undicesima Ronde della Val d’Aveto. Sempre il 24 Ottobre, alle ore 18, il 32° Rally della Lanterna sarà presentato ufficialmente presso la sede dell’Automobile Club di Genova


Il nuovo percorso sta riscontrando grande successo, sia tra gli equipaggi liguri che tra quelli piemontesi. Il ritorno di una competizione rallistica sulle colline ovadesi è stato accolto con entusiasmo e non è difficile prevedere una grande affluenza di pubblico, favorita dalle numerose postazioni sicure sulle prove di Ciazze e Rocca Grimalda. Il percorso misurerà complessivamente  446,9 km, di cui 91.35 di prove speciali. Si aprirà il sabato sera con i due passaggi sulla “Castello” tra Isola del Cantone e Crocefieschi, tratto molto tecnico e spettacolare che transita sotto al meraviglioso Castello della Pietra. Domenica invece sono in programma le prove di Ciazze e Rocca Grimalda (ripetute tre volte), che nel passaggio del primo pomeriggio sarà divisa in “Belvedere” e “San Giacomo”, per garantire l’accesso al locale cimitero. Entrambe le prove domenicali presentano una sede stradale in ottime condizioni, buoni accessi per il pubblico e punti di osservazione con visuale aperta e spettacolare.


Il percorso del 32° Rally della Lanterna si snoda tra territori ricchi di eccellenze: si passa dall’ambito storico-culturale del sabato, per passare ai celebri vitigni ovadesi la domenica, famosi in tutto il mondo per la produzione vinicola. Le strade del 32° Rally della Lanterna potranno essere apprezzate anche dai partecipanti della parata non competitiva per vetture sportive stradali, che transiterà in coda alla gara. Da non dimenticare la sede di partenza, arrivo, direzione gara e parco assistenza; il ponente genovese, tra Pegli e Pra, cuore della produzione del pesto e fiore all’occhiello del turismo cittadino. Il celebre lungomare di Pegli farà da sfondo, come nelle ultime due edizioni del Rally Valli Genovesi, alla cerimonia di premiazione ed al lavoro del quartier generale della gara, ospitato dall’Hotel Mediterranée. (19 ott.)