Rally della Lanterna: 47 iscritti, Simone Miele favorito

Attesa la sfida tra le WRC del vincitore della Coppa Italia 2016 e di Gigi Giacobone. Diversi gli outsider.


Alla chiusura delle iscrizioni, sono quarantasette gli equipaggi pronti a partire per il 32° Rally della Lanterna, atto finale della Coppa Italia Rally 2016. La gara genovese, che per questa edizione ha spostato il proprio baricentro verso il Ponente genovese, vedrà al via il vincitore della Coppa Italia Zona 1 2016, Simone Miele (ph, by Alquati): il driver varesino, in coppia con Luca Beltrame, avrà l’onore di portare sulle portiere della propria Ford Fiesta WRC il numero uno. Il principale avversario di Miele sarà Gigi Giacobone, al via con un’altra Fiesta WRC e navigato da Arianna Ravano, ma i riflettori saranno puntati anche su Gabriele Cogni e Marco Depau, in gara rispettivamente con una Peugeot 208 R5 ed una Skoda Fabia R5.


Esordio in classe Super 2000 per il genovese Alberto Biggi, con una Peugeot 207, mentre sorprese per la classifica assoluta potrebbero arrivare dalle classi N4 ed R4, che vedono al via Bonifacino, Roggero e il locale Marco Strata, tutti su Mitsubishi Lancer. Vincini - Ghezzi, per la gioia degli appassionati, porteranno sulle prove speciali liguri e piemontesi una mitica Lancia Delta A8.


Si prospetta una lotta interessante tra le vetture R3, con le Clio R3C di Bearzi, Cianfanelli e il genovese Paolo Benvenuti che sfideranno le nuove R3T di Federico Gasperetti e Canzian, dai quali è lecito aspettarsi incursioni nelle zone alte della classifica. Degna di nota anche la classe R2B, che vedrà al via una Renault Twingo, pilotata dallo svizzero Kim Daldini, tre Peugeot 208 (Caserza, Craviotto e Petrolo) ed una Suzuki Swift (Castelli Villa). L’elenco è completato da tre vetture in classe A7, sei N3, una K10,  due A6, tre A5, sei N2, una RS3, una A0, una N1 e quattro R1A, tutte Renault Twingo partecipanti alla finale del Trofeo dedicato alle piccole auto francesi.

 

Il 32° Rally della Lanterna scatterà alle 15.31 di sabato 29 ottobre da Pegli, con la prima giornata di gara che vedrà la disputa dei due passaggi sulla prova speciale “Castello”, con riordino a Casella e parco chiuso notturno a Pegli. Domenica 30 ottobre i concorrenti ripartiranno alle 8.15, per affrontare la giornata di gara principale, che prevede sette prove speciali, due parchi riordino ad Ovada ed un parco assistenza a Prà, negli spazi della fascia di rispetto. (27 ott.)