La Ronde di Andora cresce in importanza

La terza edizione della Ronde di Andora, in programma il fine settimana del 4 e 5 febbraio 2012, è ormai alle porte. La RST Sport, che co-organizza la gara insieme al Comune di Andora, vede coinvolti, tra gli altri, Patrizia Sciascia, Alessandro e Roberto Tamagnini, Piercarlo Capolongo e Cinzia Ballesio e, come ormai è tradizione, essendo tutti rallisti di esperienza, ha sempre un occhio di riguardo nei confronti di chi corre. 

La gara - Sono 145 i chilometri da percorrere in questa edizione della Ronde di Andora, con 48 Km di sfida cronometrata: quattro passaggi su una prova speciale impegnativa, che presenta un tracciato inedito, utilizzato in parte negli anni scorsi, che va ad unirsi, negli ultimi cinque chilometri, a un tratto della speciale dell’anno passato.

Protagonisti di  rilievo - Manca poco alla pubblicazione dell’elenco iscritti ufficiale, ma alcuni dei nomi dei protagonisti della 3ª Ronde di Andora sono già trapelati. Tra i circa 80 equipaggi che prenderanno il via, favoriti per la vittoria assoluta, i due con vetture di classe WRC. Il ligure Dario Bigazzi, su Peugeot 206 WRC, dovrà vedersela con il còrso Michel Branca, al via con una Ford Focus. Le classi più numerose, con tanti protagonisti iscritti, sono la R3 e la FA7. Nella prima, i nomi di spicco sono quelli del toscano Michele Rovatti, di Luca Balbo, messosi in luce all’ultimo Valli Imperiesi, di Paolo Benvenuti e Rizziero Zigliani, tutti a bordo di Renault Clio R3C. L’unica Citroen DS3 R3T sarà portata in gara dall’equipaggio Curatolo - Veronese. Stessa classe per l’Abarth 500, vettura scelta dai piloti Zenoni, Tassone e Pulvirenti che saranno protagonisti di un’ulteriore “sfida nella sfida”. Da segnalare, tra le altre, le presenze del genovese Marco Strata, al via con una Mitsubishi Lancer Evo di classe N4, quella dell’imperiese Danilo Ameglio, con la “fida” Peugeot 106 di classe FA6, e quella del reggiano Ivan Ferrarotti con la Renault Megane N4.

Il programma - Nella mattinata di sabato 4 febbraio, dalle ore 8.00 in poi si terranno le verifiche sportive e tecniche, al termine delle quali i piloti svolgeranno le ricognizioni del percorso di gara. Tutte le vetture dovranno poi entrare nel Parco Partenza, allestito presso il porto turistico di Andora, dalle 17.00 alle 20.00. Domenica mattina, è prevista la partenza vera e propria della gara alle 7:30, sempre dal porto turistico di Andora, che farà da cornice anche al palco di arrivo, previsto per le 16.41. Come lo scorso anno, il Parco Assistenza sarà allestito nella Piazza del Mercato della cittadina ligure. (1 feb.)