Ronde di Andora con 76 equipaggi al via

Saranno 76 gli equipaggi che domani mattina prenderanno il via della terza edizione della Ronde di Andora, la gara co-organizzata tra RST Sport e il Comune di Andora. Le vetture usciranno dal Parco Partenza, e saliranno sulla pedana situata sul porto di Andora, a partire dalle 7.30. Il primo equipaggio dei 76 verificati a passare lungo i 12 chilometri della prova speciale “Panorama” sarà quello formato da Michele Tassone e Fabio Grimaldi con l’Abarth 500 R3T. Alle sue spalle, uno degli equipaggi candidati alla vittoria finale: Bigazzi - Campanella, al via con una delle due World Rally Car iscritte, la Peugeot 206. L’altra WRC sarà la Ford Focus del còrso Michel Branca, navigato da Thiery Gorguilo. Da tenere d’occhio anche i protagonisti della classe R3, tra cui il genovese Paolo Benvenuti e il toscano Michele Rovatti, entrambi al via su Renault Clio. Poche vetture, ma tanto interesse anche per la classe N4: Marco Strata e Andrea Casalini parteciperanno con una Mitsubishi Lancer Evo IX, mentre Ivan Ferrarotti e Manuel Fenoli correranno con una Renault Megane. Curiosità intorno alla vettura di Davide Laco e Marco Armelio, la Daihatsu Sirion 1.3 16V di classe A5, al debutto sulle strade rallistiche italiane. Sono tre gli equipaggi femminili iscritti alla Ronde di Andora: Cicognini-Brizzolara, Di Michele-Spera, entrambi su Peugeot 106 Rally di classe N2, e Lio-Giuliano, su Fiat Seicento Sporting A0. Una quarantina gli equipaggi che, a partire dalle 11 della giornata di oggi, hanno disputato lo shake down, su un tratto di strada impegnativo che “toccava” anche il Comune di Laigueglia. L’appuntamento con il rally è per domattina, domenica 5 febbraio, con la partenza della prima vettura alle 7:30, dal palco allestito al Porto turistico di Andora. Le vetture poi, dopo aver effettuato quattro passaggi sui 12 chilometri della prova speciale, torneranno sul Porto per la cerimonia di arrivo, prevista per le 16.41. Saranno 145 i chilometri totali del percorso della 3ª Ronde di Andora, di cui 48 cronometrati. (4 feb.)