Al “Sanremo” la Meteco Corse punta ai trofei monomarca

   La 53esima edizione del Rally di Sanremo sarà caratterizzata dalla doppia validità: a livello internazionale per l'Intercontinental Rally Challenge, che schiera al via i migliori driver a livello europeo, mentre a livello nazionale la gara ligure sarà la prima finale del Trofeo Rally Asfalto 2011. Ciò ha comportato la separazione della manifestazione in due eventi distinti che  vedrà la Meteco Corse impegnata in entrambe le gare. A livello Intercontinental Rally Challenge la Meteco avrà come uomo di punta il bresciano Stefano Albertini, affiancato come sempre da Simone Scattolin che avrà a disposizione la Clio R3C curata dall'alessandrina GIMA. Una gara fondamentale per Albertini, secondo in classifica Due Ruote Motrici ad appena cinque punti dal francese Jean Michel Raox, ma che cavalca l'entusiasmo delle due vittorie consecutive ottenute nelle ultime due gare ottenute a fine agosto al Barum (Repubblica Ceca) e la scorsa settimana al Mecsec in Ungheria. Albertini dovrà sfruttare la superiorità finora dimostrata, visto che il suo ritardo in classifica è dovuto unicamente la fatto che il portacolori della Meteco ha preso parte solo a tre delle nove gare fin qui disputate, vincendone due e cogliendo un buon terzo posto all'esordio in Corsica nel mese di maggio. Disputeranno la gara continentale anche i partecipanti al Trofeo Citroën DS3 R3 e la Meteco punterà tutte le sue carte sul cuneese Giuseppe Botta affiancato da Paolo Rocca, con la DS3 R3T preparata dalla OVS di Gianni Savio. Per Botta si tratta dell'appuntamento del riscatto. Infatti, dopo un avvio difficile al Rally della Lanterna del giugno scorso, il giovanissimo cuneese si è messo in mostra come una delle migliori realtà del trofeo della Casa francese, mancando il successo nell'ultima gara, il Rally Valli Cuneesi, solo perché vittima di un violento acquazzone in prova speciale, evitato dagli avversari che partivano davanti al lui. Sempre nella serie internazionale prenderanno il via venerdì da Lungomare Italo Calvino il canavesano Corrado Perino affiancato dal navigatore di Carmagnola (TO) Eraldo Tortone. Per loro un ritorno alle gare con la Mitsubishi Lancer EVO IX seguita dalla saviglianese EVO Motorsport dopo la sfortunata uscita di strada al Rally Città di Torino. Saranno al via della parte “italiana” della gara, valida invece per il TRA e per i trofei Peugeot e Suzuki i trofeisti pinerolesi Omar Bouvier affiancato da Paolo Carrucciu che dopo una stagione esaltante si giocheranno con buone probabilità il successo nel Trofeo Peugeot 207 Top con la vettura preparata dalla OVS di Gianni Savio; sempre di gara per il trofeo, ma questa volta sotto l'egida Suzuki per l'astigiano Roberto Mollo, affiancato dal chierese Franco Piovano che affronterà la gara ligure con la giapponese Swift per conquistare un risultato importante nell'omonimo trofeo. (21 set.)