Zerosette Racing: doppia sfida al Sanremo con Tassone e Rissone

   “Sanremo è un momento importantissimo della nostra stagione” riflette Gianni Craveri, presidente della Zerosette Racing, in procinto di partire per Sanremo dove la scuderia cuneese schiererà due equipaggi: Michele Tassone da Peveragno (CN) affiancato da Fabio Grimaldi di Canelli (AT) ed il saluzzese Roberto Rissone con al quaderno delle note l'astigiana di adozione, ma di Pino Torinese di nascita Tiziana Desole. Il diciannovenne di Peveragno (CN), scoperto da Giò Agnese di Motori per Sport insegue ad un solo punto David Finger nel Trofeo 500 Abarth, ma è forte di tre successi in quattro gare, mentre l'elvetico ha sempre terminato le gare e non ha ancora effettuato lo scarto. Per Tassone, quindi, è fondamentale chiudere la gara davanti a Finger, ma la stoffa del campione campione non permetterà al cuneese, affiancato da Fabio Grimaldi, (21 anni da Canelli, Asti) di accontentarsi della posizione. “Non conosco affatto il Rallye di Sanremo, come del resto non conoscevo tutte le altre gare di questa stagione. Quando ero ragazzino mio padre mi portava a vedere la prova più vicina, quella di Colle d'Oggia, poi tornavo di corsa a casa per andare a scuola. Quindi per me sarà una gara come le altre, anche se vicino a casa. Sono molto curioso di affrontare la “Ronde” notturna. Con i suoi 44 km rappresenterà il mio nuovo record di lunghezza in prova speciale superando i circa 33 della speciale di San Zeno al Mille Miglia che, purtroppo, non sono riuscito a fare totalmente perché mi hanno fermato dopo 28 chilometri a causa dell'incidente ad un concorrente che partiva davanti a noi. Oltre alla lunghezza bisognerà affrontare il fatto di correre per 44 chilometri alla luce dei fari. Una bella impresa”. Come sempre Tassone non tralascia il minimo dettagli per preparare convenientemente la gara. “Sicuramente Rino Edmondo della Ro.Rally insieme a Butterfly Motorsport prepareranno la mia 500 in modo perfetto come hanno fatto nel resto della stagione. Io mi sono allentato moltissimo con lunghe ore di corsa a piedi per tenere in forma il fisico e tante ore al volante del kart per non perdere la sensibilità di guida”.  

   Gara “nazionale” invece per Roberto Rissone e Tiziana Desole che avranno a disposizione come sempre la Renault Clio R3 della Gima. “L'assenza al Proserpina ha comportato la nostra esclusione dai punteggi del Trofeo Rally Asfalto. Purtroppo non ci è stato possibile effettuare la trasferta siciliana e così ci ritroviamo a competere a Sanremo solo ed esclusivamente per la classifica di classe. Un vero peccato”. Ciò nonostante il Sanremo è una gara importante che il pilota saluzzese affronta con piacere. “È la quarta volta che partecipo e mi sono sempre divertito ed in linea di massima ho ottenuto buoni risultati. L'ultima volta è stato due anni fa, quando ho vinto la Classe N3 sempre con la Clio RS della Gima. Nonostante sia trasparente ai fini del punteggio del campionato l'impegno sarà massimo e cercherò di vincere la categoria, che vedrà al via i miei avversari di tutta la stagione. Le prove del Sanremo mi piacciono tutte, ma la discesa del Langan vale una stagione”. (21 set.)