La “parata delle stelle” infiamma la vigilia del Rallye di Sanremo

   Questo pomeriggio su una prova speciale di 900 metri, appositamente predisposta a Pian Di Poma a Sanremo, si sono sfidati alcuni grandi campioni rally del passato. La “Parata delle Stelle” ha visto sfidarsi, su delle Citroen Ds3, 11 campioni: Andrea Aghini, Amilcare Ballestreri, Miki Biasion, Franco Cunico, Mario De Villa , Tony Fassina, Piero Liatti, Sandro Munari, Jean-Pierre Nicolas, Gilles Panizzi, Simo Lampinen, applauditi dal folto pubblico lungo il percorso della prova. L’occasione per gli appassionati di rivedere al volante molti dei piloti che hanno scritto il proprio nome nell’Albo d’Oro del Rallye Sanremo. “Ci siamo divertiti. Un’occasione unica per rivedere vecchi amici e sfidarli con questi bolidi di oggi” ha detto il finlandese Simo Lampinen. “Non pensavo di riuscire a correre contro quelli che sono stati i miti della mia gioventù” ha aggiunto un raggiante Miki Biasion, vincitore di tre edizioni del Rallye Sanremo. Il 53° Rallye Sanremo, è entrato nel vivo con lo shakedown, il test pre-gara delle vetture, tenutosi sulla strada tra Castellaro e Pompeiana e con la conferenza stampa, alla quale erano presenti oltre a Sergio Maiga, Presidente del Comitato organizzatore e Clauda Lolli, Vice Sindaco di Sanremo, alcuni dei protagonisti della stagione 2011 dell’Intercontinental Rally Challenge. Ecco le loro impressioni della vigilia.

Jan Kopecký (Skoda Motorsport Skoda Fabia S2000):”Non sono mai stato fortunato a Sanremo e la vittoria mi è sempre sfuggita, speriamo questo sia l’anno buono. La macchina è a posto, cercheremo di attaccare fin da subito”

Giandomenico Basso (Proton Satria Neo S2000):”La Proton è migliorata molto. L’arrivo del mio nuovo compagno di squadra, Chris Atkinson, ci aiuterà a migliorare ancora. Questa gara mi piace molto, ma non sarà facile lottare con i primi.”

Thierry Neuville (Team Peugeot Belgium-Luxembourg 207 S2000):”In questa stagione IRC i distacchi sono stati sempre molto risicati. Qui le caratteristiche delle strade sono diverse dalle altre gare, molto più guidato e tortuoso. I test pre gara sono andati bene, vedremo domani.

Stefano Albertini (Meteco Corse Renault Clio R3c):”Qui ho già corso tre volte e queste strade mi piacciono molto. Gli avversari sono tanti e agguerriti, ma spero di riuscire a confermare i buoni risultati degli anni scorsi”.

   Il 53° Rallye Sanremo, terzultimo appuntamento dell’Intercontinental Rally Challenge, inizierà domani (Venerdì 23 Settembre) con la partenza dal Lungomare Italo Calvino alle ore 13.20. I 53 partenti affronteranno sei prove speciali (due passaggi sulla PS Coldirodi, 2 sulla PS Bignone e un passaggio sulle PS Bajardo e Apricale) prima di affrontare l’impegnativa “Ronde” di 44 km che verrà disputata in notturna. Sempre domani (Venerdì 23 Settembre) ma alle ore 19.10, partirà la prima finale del Trofeo Rally Asfalto, che vedrà impegnate le spettacolari WRC sulle prove di Coldirodi, Apricale e Bignone per un totale di circa 41 km cronometrati. (22 set.)