Meteco Corse al “Sanremo” in caccia di Trofei

La scuderia torinese punta al successo nel Campionato Italiano Junior con il piacentino Carella, e alla Suzuki Rally Cup con il cuneese Amorisco. Gara riscatto per l'Under di Peveragno Michele Tassone e di puro divertimento per l'astigiano Roberto Mollo ed il genovese Fabrizio Schenardi.


Giocare in difesa, oppure una formazione d'attacco? Se fosse un gioco di squadra sicuramente la formazione della Meteco Corse al prossimo 55° Rallye Sanremo, venerdì e sabato, avrebbe un attacco a tre punte. La squadra torinese schiera infatti al via del rally della Città dei Fiori cinque equipaggi, tre dei quali puntano senza mezzi termini al successo di categoria, che per due significherebbe anche la conquista di un prestigioso trofeo che andrebbe ad arricchire la bacheca della Meteco Corse.

Con il numero 49 saranno in gara Andrea Carella e la savonese Ilaria Riolfo che avranno a disposizione la Twingo R2B curata dalla Gima Autosport. Per Carella una gara in cui dovrà difendersi dagli assalti degli altri concorrenti del Campionato Italiano Junior di cui guida la classifica con un margine di vantaggio che non permette di dormire sonni tranquilli. Ma la coppia ha già dimostrato in passato di essere velocissima su queste prove speciali, specie nell'impegnativa Ronde, una prova che esalta le doti di velocità e strategia del futuro ingegnere piacentino, dove un paio di anni fa seppe stare davanti addirittura all'idolo di casa Danilo Ameglio. Restando nel rally a respiro europeo, con i colori Meteco Corse tornerà a calcare le prove speciali lo chef di Peveragno Michele Tassone che avrà al suo fianco il cuneese Marco Rosso. Per Tassone, che disporrà di una Clio R3C della Gima (nella foto), una gara dai mille significati: un successo al Sanremo significherebbe per lui il riscatto di una stagione opaca, contrassegnata da sfortune ed intoppi anche fuori delle prove speciali che ne hanno compromesso i risultati. Inoltre deve cancellare la delusione del Sanremo 2012 quando una foratura nelle battute finali del rally strappò dalle mani del cuneese la vittoria del Trofeo Twingo che stava guidando autorevolmente. Tassone - Rosso hanno avuto modo di testare la Clio R3C al recente Rally Team '971 dove hanno conquistato il sesto posto assoluto, primo fra le Due Ruote Motrici, e primo di Classe R3C: malgrado la ruggine, il giovanissimo driver di Peveragno è sempre in forma.

Altro equipaggio che punta a tornare da Sanremo con un Trofeo nell'abitacolo è quello formato da Paolo Amorisco e Alessandra Cavallotto, che hanno dominato la stagione della Suzuki Rally Cup con la loro Swift curata dalla DR Racing. Al via con il numero 235 nella sezione Leggenda, la gara che si sviluppa in parallelo alla gara europeo, solo con un pizzico di chilometri in meno, Amorisco - Cavallotto debbono evitare errori per conquistare un titolo già molto vicino alle loro tasche. Gare senza problemi e quindi in piena libertà di divertimento per Roberto Mollo e Franco Piovano, che hanno già fatto loro l'ottava piazza della Suzuki Rally Cup con la Swift curata da Giannuzzi, ma non volevano certo rinunciare a calcare le prove mitiche del Sanremo. Divertimento allo stato puro per il chirurgo genovese Fabrizio Schenardi, affiancato da Valter Bisco, che plasmerà le curve della gara con la Seat Cordoba 2000 preparata dalla CD Racing. (9 ott.)