Sanremo: dopo tre ps, solo 4 decimi tra Andreucci e Scandola

Tre prove disputate, due ancora da percorrere in nottata, prima della fine della prima tappa del 55. Rallye di Sanremo, gara di chiusura del Campionato Italiano Rally; il Sanremo è appena iniziato, ma già qualche indicazione pesante è venuta fuori dai primi passaggi sulle prove di Coldirodi, Apricale e Vignai. I distacchi tra un pilota e l’altro non sono infatti, ancora significativi, ma è certo che la pattuglia dei big italiani, quella formata da Paolo Andreucci, Peugeot (nella foto), Umberto Scandola, Skoda, e Giandomenico Basso, anche lui su Peugeot, è al momento davanti ai campioni stranieri, impegnati in quella che per loro è la penultima prova del  Campionato Europeo Rally. I nostri tre campioni occupano al momento le prime tre posizioni con il toscano della Peugeot, navigato da Anna Andreussi, che è al momento al comando con soli 4 decimi di vantaggio sulla Skoda del veronese Umberto Scandola, navigato da Guido D’Amore, mentre l’altro veneto Giandomenico Basso, con alle note Mitia Dotta, è terzo a 6”4. L’unico a tenere testa ai nostri è l’irlandese Craig Breen che segue con la sua Peugeot a quarto posto con 11”.  A partire all’attacco ad inizio gara era stato invece l’altro atteso campione straniero Bryan Bouffier che però ha pagato caro questo attacco toccando nella terza prova terminata con la ruota posteriore destra praticamente staccata, fatto che gli è costato praticamente un minuto.  Ma la gara è ancora lunga ed aperta ad ogni soluzione anche perché all’arrivo mancano le due lunghe prove di questa notte e tutta le seconda tappa. Per quanto riguarda il Campionato Rally Junior sono al momento al comando Andrea Crugnola, in coppia con Michele Ferrara. al volante di una Renault Twingo R2.


In chiave ligure, il savonese Fabrizio Andolfi Jr ed il genovese Andrea Casalini (Renault Twingo) occupano la 27^ piazza mentre Fabio Andolfi, fratello minore di Fabrizio, ed il veterano genovese Renzo Casazza (Citroen Ds3 R3T) sono al momento quarantesimi, rallentati da una foratura sul primo tratto cronometrato.

 

Nel Sanremo Leggenda, invece, la classifica provvisoria è guidata da Alessandro Gino con Marco Ravera (Peugeot 207) seguito da Albino Condrò affiancato da Ciro Lamura (Peugeot 207 Gti – Racing for Genova). Terza posizione per Luigi Minelli e Laura Di Michele (Renault Clio). I due equipaggi della Lanterna Corse - Gianluca Caserza con Paolo Rocca e Enrico Maria Volpi in coppia con Marco Gallizia (ambedue a bordo di Renault Clio) - occupano rispettivamente la 16^ e la 18^ piazza.


Domani, Sabato 12 Ottobre i concorrenti riprenderanno le sfide con la Seconda Tappa, a partire dalle Ore 9,30, con il doppio passaggio sulle speciali di "Colle Langan" (ore 10,59 e 15,36)," Passo Teglia" (Ore 11,34 e 16,09) e "Colle d'Oggia" (Ore 12,22 e 16,53) con l'arrivo previsto alle Ore 18,04 sul lungomare di Sanremo. Come di consueto la corsa potrà essere vissuta live attraverso il sito www.acisportitalia.it.  Dopo lo  streaming video in diretta dallo stop della prova di "Apricale" (17,75 km ), domani si terrà dal termine della prova "Colle d'Oggia" (20,73 km) visibile dalle Ore 12:30. A seguire il terzo e ultimo collegamento avrà luogo all'arrivo della seconda tappa, davanti all'ex Stazione Ferroviaria, nel cuore di Sanremo, con inizio alle Ore 17:50.


Classifica dopo tre prove speciali: 1. Andreucci – Andreussi (Peugeot 207 S2000) in 35'46.6; 2. Scandola - D'Amore (Skoda Fabia S2000) a 0.4; 3. Basso – Dotta (Peugeot 207 S2000) a 6.8; 4. Breen – Vanneste (Peugeot 207 S2000) a 11.7; 5. Perico – Carrara (Peugeot 207 S2000) a 21.8; 6. Albertini – Scattolin (Peugeot 207 S2000) a 38.1; 7. Lappi – Ferm (Skoda Fabia S2000) a 40.6; 8. Bouffier – Panseri (Peugeot 207 S2000) a 59.6; 9. Campedelli – Fappani (Citroen Ds3 R3T) a 1'29.2; 10. Gryazin – Chumak (Ford Fiesta S2000) a 1'47.3. (11 ott.)