Torna la Ronde in Val d’Aveto ma richiama solo sessanta equipaggi

   Sono pochi, solo sessanta, gli equipaggi iscritti alla sesta edizione della Ronde della Val d’Aveto, gara in programma il prossimo weekend nei giorni 8 e 9 ottobre 2011. Quello dal Rally a Santo Stefano d’Aveto è un ritorno dopo tre stagioni; l’ultima edizione della gara organizzata dalla Lanternarally risale, infatti, all’estate 2007, anno in cui salì sul gradino più alto del podio Mirco Virag a bordo di una Peugeot 307 WRC. In cima alla lista degli iscritti balzano agli occhi le quattro vetture WRC, tra le quali spiccano nomi eccellenti che promettono un grande spettacolo sulla prova speciale del Monte Penna. Con il numero uno sulle fiancate di una fiammante Citroen C4 si presenterà Franco Uzzeni, gentleman driver molto amato dal pubblico che non si recherà certo in Val d’Aveto per una gita di piacere. Gli avversari sono avvisati, ma altrettanto agguerriti: Giancarlo Porro sarà al via con una Ford Focus WRC, stessa vettura che utilizzerà un equipaggio proveniente dalla Corsica, Branca - Gorguilo. A tenere alta la bandiera genovese penserà Andrea Mezzogori, che in coppia con la consorte Roberta Baldini è pronto a calarsi nell’abitacolo della Peugeot 206 WRC; i coniugi genovesi hanno un conto aperto con la Ronde della Val d’Aveto, risalente al 2006, quando una banale toccata sull’ultima prova speciale li privò di un largo successo al debutto sulla Toyota Corolla WRC. Tre i concorrenti in classe Super 1.6; Federici, De Marchi e Biggi sono pronti con le Renault Clio, così come Strata, Ferrando e Melifiori in N4 con le Mitsubishi Lancer. Quattro gli equipaggi in R3C, tra i quali quello tutto al femminile formato da Cristina Tadone e Stefania Parodi. Per i vincitori in palio il 1° Trofeo Buffa Assicurazioni, messo a disposizione dalla società chiavarese operante nel campo delle assicurazioni fin dagli anni ’60. (6 ott.)