Florean, il 2013 inizia all’insegna dello champagne

Ha confermato quello che era l'obiettivo primario: elevarsi nel “plotone” di vetture a due ruote motrici. E' ancora tempo di brindare per Fulvio Florean, reduce dalla seconda posizione assoluta conseguita sull'asfalto dell'Autosciatoria Valli di Lanzo, in scena lo scorso fine settimana a Usseglio (To). Un impegno caratterizzato dal binomio tra due diverse discipline: il rally e lo sci, entrambi portatrici di spettacolarità ed agonismo. Alle note del pilota piemontese Andrea Sala, sul sedile della Renault Clio R3 curata tecnicamente dal team alessandrino Erreffe, Fulvio Florean è riuscito a centrare una strepitosa seconda piazza assoluta ed un soddisfacente primato tra le vetture a due ruote motrici, in un contesto decisamente inusuale per la programmazione sportiva del talento ligure.

Quattro chilometri da ripetersi tre volte, per i rallisti impegnati da Usseglio a Pian Benot e trenta porte per gli sciatori, alle prese con uno slalom gigante ed un riscontro cronometrico da sommare a quello totalizzato nei tre passaggi della prova speciale. Ad assecondare lo score dell'equipaggio è stata la condotta dell'atleta Matteo Di Labio, protagonista di una condotta che è riuscita a confermare l'ottima prestazione di Sala e Florean sui fondi torinesi. La somma dei riscontri cronometrici, quello rallistico e quello legato alla tempistica dello slalom gigante, ha confermato la posizione d'onore assoluta di Fulvio Florean.

“Abbiamo centrato quello che era l'obiettivo primario – ha confermato Florean prima di festeggiare sul podio – centrando il primato tra le vetture a due ruote motrici. I miei complimenti, oltre al mio pilota Andrea Sala, vanno al nostro sciatore Matteo Di Labio. La sua prestazione ha confermato quanto abbiamo fatto di buono noi, in abitacolo, con una seconda posizione assoluta senz'altro positiva. Un'esperienza nuova che, in futuro, spero di ripetere”. Un risultato benaugurante per il prosieguo di una stagione iniziata nel segno dello champagne. (5 feb.)