Rally: ecco Edoardo Crocco e Benedetta Valerio, sponsor permettendo…

Dal prossimo Rallyday Golfo dei Poeti, in programma alla Spezia l’1 e 2 luglio, la Liguria potrebbe annoverare un nuovo equipaggio, quello formato dai genovesi Edoardo Crocco e Benedetta Valerio. Giovane, del ’95, ed emergente co-pilota lui, con tre anni di esperienza sul sedile di destra dell’abitacolo ed una confortante “prima” da pilota al recente slalom Mignanego – Giovi (ph); vera sportiva lei con un presednte agonistico da rugbista nell'Amatori Busalla e nel Cogoleto Rugby e, soprattutto, con un pedigree rallystico di tutto rispetto: è figlia, infatti, di Nicola Valerio, il compianto “Penna bianca”, uno dei migliori interpreti del rallysmo di casa nostra,  per oltre un trentennio apprezzato e stimato pilota impegnato principalmente nei rally liguri, piemontesi e lombardi, e di Donatella Ledda, “naviga” con diverse esperienze a fianco del marito e di altri piloti di rango, tra cui anche Fabrizio Tabaton.

 

Edoardo Crocco e Benedetta Valerio hanno già ben chiaro in testa il programma della loro stagione d’esordio. E con una duplice opzione, anche: o due rally - il già citato Golfo dei Poeti ed il Lanterna (2 e 3 settembre) - con una Fiat Seicento kit gruppo A oppure, a parità di prezzo, solo il Lanterna con la più recente Renault Twingo R1. “Il nostro obiettivo principale – osserva Benedetta Valerio – è quello di trovare una o più società partner con le quali collaborare fino alla fine dell'anno per disputare un minimo di due rally. Purtroppo per correre la passione non basta, servono molti soldi e con la crisi degli ultimi anni è difficile reperirne. Abbiamo fatto un preventivo di massima per partecipare alle due gare prescelte e questo ammonta a 7000 euro: se riuscissimo a trovarne poco più di un terzo avremmo già una discreta certezza sulla nostra stagione”.


Un’altra certezza è la visibilità che Edoardo Crocco e Benedetta Valerio possono offrire alle aziende intenzionate a supportare la loro stagione. “Benedetta è una figlia d’arte – sottolinea il pilota – ed il suo debutto assoluto nelle corse farà sicuramente notizia. Inoltre abbiamo il vantaggio che ancora per quest'anno risultiamo essere un equipaggio “Under 23": ciò significa avere una classifica a parte che aggiunge la possibilità di ottenere un buon risultato e di avere ulteriore visibilità sui media”. (1 giu.)