Roberto Malvasio ko alla “Trento – Bondone”

La “Trento – Bondone” non ha detto bene a Roberto Malvasio. In lizza nel quinto appuntamento del Civm (Campionato italiano velocità montagna) con la Mini John Cooper Works (ph M. Marino) di Gruppo Racing Start Plus della DP Racing de L’Aquila, il pilota di Ronco Scrivia è stato costretto al ritiro nel corso della cronoscalata per una toccata, fortunatamente senza conseguenze per sia per la vettura che per il driver.


“E’ stato un errore di valutazione – osserva il portacolori della Winners Rally Team – di cui mi assumo completamente la responsabilità. Nell’affrontare una “esse” ho stretto troppo la prima curva e sono andato a toccare: è accaduto in un tratto stretto dove non avevo ulteriore spazio in cui far passare la Mini. Che si è rivelata molto performante: prova ne è che, al primo intertempo, avevo il miglior tempo di classe. E questo, ovviamente, mi fa ancora più rabbia perché vuol dire che c’erano tutte le premesse per mettere a segno una buona prestazione complessiva”.

 

“Corro per fare sempre bene – conclude Roberto Malvasio – e questo, con ogni probabilità, mi porta ad essere sempre aggressivo: considerato che affrontavo questa cronoscalata per la prima volta, dovevo avere un atteggiamento diverso”.

 

Scandella, buona anche la seconda!

Tornato a gareggiare alla cronoscalata dello “Spino”, dopo un'assenza dalle gare durata ben ventisette anni, il genovese Luciano Scandella è tornato a casa soddisfatto anche dalla "Trento - Bondone". Nuovamente in lizza con la Mini Cooper John Works di Gruppo Racing Start della DP Racing de L’Aquila, il portacolori della Winners Rally Team ha nuovamente centrato il proprio obbiettivo, giungendo al traguardo finale in 139^ posizione soddisfatto del suo operato e, soprattutto, molto divertito (4 lug.)