“Limabetone”: Roberto Malvasio giù, Andrea Drago e Matteo Barletta sù

   L’ha attesa tanto e l’ha vista sfumare in un soffio. Si è tradotta in una pagina da dimenticare più in fretta possibile la partecipazione di Roberto Malvasio alla “Limabetone” - trofeo Fabio Danti, cronoscalata valida per il TIVM (Trofeo italiano velocità montagna) Nord, alla quale il pilota di Ronco Scrivia era iscritto con una Mitsubishi Lancer Evo IX di classe N4 messagli a disposizione dalla Bernini Rally. Dopo essersi disimpegnato egregiamente nelle prove ufficiali, segnando anche un quinto tempo assoluto nella salita sotto la pioggia, in gara il portacolori della SCR MotorSport non ha percorso più di 200 metri dallo start, a causa di un problema elettronico alla trasmissione che ha compromesso l’integrità di un semiasse. "Ancora non riesco a capire come sia accaduto – osserva Roberto Malvasio senza nascondere la propria delusione – perché in prova la vettura, che non avevo mai guidato e che mi ha parecchio entusiasmato, era perfetta, al punto da mettermi in condizione di realizzare tempi sorprendenti, specie quello della seconda manche sul bagnato. Ero ottimista per un buon piazzamento finale e, poiché la gara si è svolta in condizioni meteo analoghe a quelle delle prove, sono ancora convinto che questo sarebbe arrivato ed invece…”. Deluso da una stagione finora poco brillante e da un ko da riscattare immediatamente, Roberto Malvasio non si dà per vinto ma pensa subito al prossimo impegno. “L’ultima domenica del mese, (il 26 giugno, ndr) si corrono sia il 41° trofeo Vallecamonica, meglio conosciuto come Malegno – Borno, una cronoscalata sempre valida per il TIVM (Trofeo italiano velocità montagna) Nord, che il Formula Challenge di San Damiano d’Asti, due gare diverse ma entrambe stimolanti: nei prossimi giorni deciderò a quale partecipare”. La stagione di Roberto Malvasio si avvale del supporto, oltre che della scuderia SCR Motor Sport, di un pool di sponsor del pilota formato da Cosmet, BM Service, Poggio Assicurazioni, OMP, Raffaldi, Idea Graphic, CMR Ceramiche, Gi.Ga Composite e Artbook, e della United Business, che cura il management sportivo del pilota. In rete, infine, all’indirizzo http://www.youtube.com/user/robertomalvasio, su un canale video personalizzato, sono visibili i filmati delle gare più importati disputate dal nove volte campione italiano dal 2006 ad oggi.

   Gli altri liguri – Tre gli altri piloti liguri in lizza alla popolare cronoscalata toscana: l’imperiese Matteo Barletta che, alla guida della sua spettacolare e potente Bmw M3 ha dominato il Gruppo E3, riservato alle vetture di omologazione scaduta, e due portacolori della scuderia Racing for Genova, Andrea Drago, che nonostante i problemi al cambio della sua Saxo ha conquistato il secondo posto di classe N2 a 2 decimi dal vincitore, e Andrea Olcese, che ha disputato solo la manche sull’asciutto preferendo non rischiare la sua vettura Sport Prototipo Lucchini Alfa Romeo. (17 giu.)