Pier Paolo Grassano profeta “fuori patria”

Non era andata bene al Rally Valli Imperiesi, gara di casa: o meglio, stava andando benissimo fino all’ultima prova speciale, ma poi le gomme hanno tradito ed è arrivato il ritiro. Pier Paolo Grassano, portacolori del Dagda Sport Racing Team,  ha così cercato la rivincita lontanissimo da casa, disputando il rally “Circuito di Cremona” dove ha ottenuto un ottavo posto assoluto e primo di classe A7 e primo di gruppo A che lo ripaga almeno in parte dell’amarezza precedente. “Sono contentissimo – racconta il pilota – perché la macchina si è comportata splendidamente e ho avuto la soddisfazione di entrare nella top ten con un parco partenti importante, su strade che non conoscevo, senza praticamente provare… e per di più con un navigatore con cui non avevo mai corso prima, Bruno Banaudi, a cui devo fare i complimenti perché ha saputo adattarsi ad una macchina decisamente “diversa” come la Honda Civic e… ad un Grassano che non è propriamente un pilota “facile! Però devo ringraziare anche la mia abituale navigatrice, Annamaria Ammendola, che non ha potuto essere sul sedile di destra per impegni di lavoro, ma che si è fatta cinque ore di treno  per essere ugualmente presente come prezioso supporto. Vorrei dedicare questa vittoria ai miei sponsor Atomos e Milano Assicurazioni che mi sostengono da tempo, senza dimenticare però la fondamentale assistenza di Andrea Molli e di tutta la No Limits: stavolta ancor più preziosa del solito, visto che sono riusciti ad individuare e a risolvere un problema che si era presentato a cinque ore della partenza. Senza di loro non saremmo neppure saliti sulla pedana, quindi un grazie sentito a questi ragazzi che, con tutta la passione che ci mettono, meritano decisamente la soddisfazione di qualche bel risultato”. Il pilota imperiese resta sempre più saldamente in testa alla classifica di Coppa Italia di zona. (14 lug.)