Pronto a stupire il 3° Twin Slalom Città di Toirano

Tutto pronto per questo unico evento in Italia di slalom doppio! Sarà l’entroterra savonese ad ospitare domenica questa competizione automobilistica che attira piloti da diverse regioni. I due percorsi, della lunghezza di 3 km l’uno saranno muniti di 11 postazioni di birilli ciascuno. Il pubblico potrà vedere diverse tipologie di auto, dalle vetture da rally, sia gruppo N che gruppo A, ai gruppi speciali, vetture specifiche del settore slalom con preparazioni motoristiche da non sottovalutare, ai prototipi, muniti sia di motori automobilistici maggiorati, che di motori motociclistici per concludere con le sport prototipi, le bellissime auto in stile “silhouette”. Non mancheranno le vetture promozionali che daranno il via alle danze, oltre al gruppo di “subaristi” specialisti del drifting, ci saranno anche altre bellissime vetture come le Mitsubishi, le Focus RS, le Uno turbo e la mitica Lancia Delta. Una trentina le vetture iscritte. Apripista del twin slalom sarà una bellissima Abarth 695SS. Ricognizioni previste intorno alle ore 11:30 per proseguire poi con le 2 manche di gara a partire dalle 14:00. Chiusura strada dalle ore 9:00 alle ore 13:00 e dalle ore 14:00 fino a fine manifestazione. Tutte le informazioni su www.team-elite.org.

Racing for Genova – La scuderia presieduta da Raffaele Caliro sarà al via della gara savonese con Andrea Dellacasa (Peugeot  106) che si batterà per  la  vittoria  nella difficile classe  FN1.

Valpolcevera – Il sodalizio di Pontedecimo sarà al via con due specialisti dei “birilli”: Paolo Bordo, in lizza con la Clio gruppo A, e Danilo Mosca che, con la sua Peugeot 205 gruppo Speciale, si candida per un posto nella top ten finale.

SCR Motor Sport – Al Twin Slalom Città di Toirano ci sarà l'esordio stagionale di Davide Laconi, alfiere under 23 del sodalizio presieduto da Davide Storace. "Finalmente! – osserva il driver - Non vedevo l'ora di salire nuovamente in macchina: sono entusiasta di iniziare la nuova stagione e spero di mantenere il livello di prestazioni delle scorse annate. La vettura è sempre la stessa, la mia fida Peugeot 106 FN1 (nella foto), quindi non dovrei avere grosse sorprese, ma non si sa mai... Come al solito la mia assistenza sarà mio padre Paolo, che si dedica anima e corpo alle mie gare, cosa che mi stimola ancora di più a fare bene". (13 apr.)