Slalom: ai Giovi, Loda ok, Mosca bene, Malvasio rivedibile

Non è andato come ci si attendeva lo slalom Mignanego – Giovi per Roberto Malvasio. Il portacolori della scuderia SCR Motor Sport, in gara con la Radical SR4 Suzuki (nella foto) dell'Autosport Sorrento, in virtù del fondo stradale viscido e di un’errata scelta di gomme, non è riuscito ad esprimersi come avrebbe voluto ed ha chiuso all’ottava posto finale, disputando due sole manche.  “E’ andata male -  ha osservato il pilota di Ronco Scrivia – ed è colpa mia perché ho sbagliato a scegliere le gomme: nella prima salita, infatti, visto che l’asfalto di stava asciugando, ho optato per quelle da asciutto, con il risultato che ho vanificato un buon tempo prendendo tre birilli perché la vettura non girava di muso. Nella manche successiva, invece, con le gomme da pioggia, ho messo a segno la migliore prestazione assoluta; la terza, invece, non l’ho disputata poiché pioveva davvero forte e non mi sembrava il caso di rischiare”. Un bel rischio, tra l’altro, Roberto Malvasio l’aveva corso al termine della prima manche quando, tagliato il traguardo, la sua vettura è slittata e, in testa coda, si è diretta verso la postazione dei cronometristi, fermandosi contro il tavolino dei due addetti. “Non stavo andando forte quando la Radical è partita – osserva ancora Roberto Malvasio – ma non mi aspettavo proprio una reazione del genere del mezzo, che ha risentito della gommatura errata. Per fortuna non ci sono state conseguenze: sono riuscito a controllare la sbandata e i cronometristi, realizzando quello che stava accadendo, si sono prontamente spostati”.  A Roberto Malvasio, quindi, altro non è rimasto che il rammarico per non essersi potuto esprimere a dovere. “Cercavo un confronto con i “big” di questa specialità – conclude – ma, evidentemente, non era la giornata più adatta. Anche se il tempo, senza penalità, della prima manche e la migliore prestazione scratch della seconda mi hanno fatto capire che, in condizioni di asfalto asciutto, ci sarebbe potuta scappare una bella prestazione”. La stagione di Roberto Malvasio si avvale del supporto della scuderia SCR MotorSport e del suo pool di sponsor - Cosmet, BM Service, Poggio Assicurazioni, OMP, Idea Graphic e Artbook - oltre che della United Business, che cura il suo management sportivo. Sono visibili in rete, infine, su http://www.youtube.com/user/robertomalvasio, i filmati delle gare più importati disputate dal nove volte campione italiano dal 2006 ad oggi.

Lo slalom Mignanego - Giovi, gara organizzata dalla scuderia Valpolcevera, ha visto al via 67 concorrenti ed il successo finale del portacolori della Scuderia Racing for Genova Roberto Loda su Osella P90 motorizzata Suzuki. Alle sue spalle, nell’ordine, il locale Giuliano Semino (Fiat 126 motorizzata Honda - Scuderia Lanterna Corse, e il genovese Danilo Mosca (Peugeot 205 - Scuderia Valpolcevera), nuovamente sul podio finale. Tra i genovesi, in particolare evidenza il giovane portacolori della Racing For Genova Luca Fredducci (Renault Clio) – in passato collaboratore di questo portale per il karting - che ha tagliato il traguardo in quinta posizione assoluta ed ha primeggiato nella speciale classifica riservata agli “under 23”. (3 mag.)