Gabriele Noberasco al via del Rallye di Montecarlo

Il noto imprenditore ingauno prenderà parte al primo appuntamento del World Rally Championship 2013, la massima espressione rallistica mondiale, in programma dal 15 al 20 gennaio sui selettivi fondi catramati francesi. Partenza da Valence e arrivo nel Principato di Monaco, in un contesto che condividerà con il copilota toscano Daniele Michi, sul sedile della Mitsubishi Lancer Evo IX curata dal team G.M.A. Racing.


Replicare le ottime performance espresse nel biennio 2010-2011, a concretizzazione di un nuovo impegno nel contesto rallistico per eccellenza. Gabriele Noberasco, noto imprenditore di Albenga (SV), sarà parte integrante di quella che si preannuncia come un'esaltante “Prima” del Campionato del Mondo Rally 2013, sui selettivi chilometri del Rallye di Montecarlo, in scena dal 15 al 20 gennaio prossimi nel Principato di Monaco. Un appuntamento che richiamerà l'attenzione dei più blasonati media internazionali, testimoni di quattro esaltanti giornate di agonismo e spettacolarità, articolati su oltre 460 chilometri di fondi resi altamente selettivi da naturale conformazione ed avverse condizioni climatiche. Assecondato dalle caratteristiche della Mitsubishi Lancer Evo IX e dalla professionalità del team lariano G.M.A. Racing, Gabriele Noberasco “punterà dritto” al traguardo di Monaco, prefissato a conclusione dell'ultima tappa, prevista nella tarda serata di sabato 19. “L'obiettivo è quello di divertirsi e portare a termine l'impegno – ha commentato Noberasco a pochi giorni dalla partenza per il Principato – forte delle precedenti apparizioni con questo esemplare di vettura. Un rally molto impegnativo e dispendioso che, tuttavia, mi ha “sorriso” nelle due edizioni consecutive da me precedentemente affrontate, nel 2010 e nel 2011. Una gara a cui sono molto legato, al quale ho già partecipato per due volte nelle vesti di pilota ed altrettante nelle vesti di ricognitore, collaborando con piloti del calibro di Markku Alen e Maurizio Verini, negli anni ottanta”.

Due le precedenti presenze sull'asfalto monegasco, per il celebre “Odeon” del rallismo nazionale. Entrambe impreziosite da risultati soddisfacenti, concretizzati a margine dell'ultima tappa in programma. Una terza piazza del podio “tricolore” nell'edizione 2010, sul sedile della Mitsubishi Lancer Evo IX ed un primato “in famiglia” in quella successiva, nella bagarre inscenata con i protagonisti della spedizione “5 – 500 al Montecarlo”, con la vettura torinese a trazione anteriore divenuta acclamatissima primadonna della cornice più in vista del rallysmo iridato. Al fianco di Gabriele Noberasco siederà il copilota toscano Daniele Michi, già al centro di una serie di redditizie collaborazioni con l'esperto pilota di Albenga, culminate recentemente con il successo tra le vetture Gruppo N sugli sterrati “intercontinentali” del Rally San Marino e, tre anni fa, coprotagonista di una soddisfacente ventitreesima posizione assoluta proprio al Rallye di Montecarlo.

Partenza da Valence alle ore 8.00 di mercoledì 16, con una prima tappa che punterà le luci della ribalta sui tratti cronometrati “Le Moulinon-Antraigues” e “Burzet-St. Martial”,,entrambi da ripetere due volte. Se le speciali previste all'indomani, incentrate sui chilometri di “Labatie d'Andaure-Lalouvesc”, “St. Bonnet-St Julien Molhesabate-St. Bonnet” e “Lamastre-Gilhoc-Alboussiere”. Tre, i confronti della penultima tappa: “St. Jean ed Royans-La Cime du Mas”, “St. Nazaire le Desert-La Motte Chalancon” e “Sisteron-Thoard”. Tre anche i passaggi sul celebre “Col de Turini”, parte integrante della “Moulinet-La Bollene Vesubie”. Oltre ventitre chilometri di prova speciale che, nel pomeriggio di sabato 19 gennaio, contenderanno all'atto finale di “Lantosque-Luceram” l'interesse del panorama motoristico mondiale. (10 gen. - foto Bettiol)