Ronde della Val d’Orcia: Taddei cala il tris

Taddei - Marchiori (Citroen Xsara WRC) hanno vinto per la terza volta consecutiva la Ronde della Val d’Orcia, come lo scorso anno davanti agli amici-rivali Hoelbling - Siena anche loro su Citroen Xsara. Sul terzo gradino del podio Trentin - De Marco (Peugeot 207 S2000) alla loro prima partecipazione a questa gara. La gara organizzata da Scuderia Balestrero e Radicofani Motorsport è stata molto combattuta e resa difficoltosa dalla neve caduta copiosa durante la notte, cosa che ha reso il primo passaggio piuttosto complicato per tutti i partecipanti, verso metà mattina un sole limpido ha illuminato la splendida vallata innevata, sciogliendo la maggior parte della neve. I numerosi appassionati si sono raccolti in più punti lungo il percorso e hanno potuto godere della guida spettacolare dei loro beniamini.

“Ce l’ho fatta anche questa volta!” dice Alessandro Taddei, “ Mi spiace per il mio amico Luca (Hoelbling), ma questa prova mi piace tantissimo ed è andato veramente tutto bene. Un po’ difficile il primo passaggio data la tanta neve, però bello. Ora salteremo la prossima gara di Raceday, la Valtiberina, ma saremo sicuramente alla finale a Volterra”. “Peccato ancora secondo, ma Alessandro è veramente veloce!” dice sorridendo Luca Hoelbling, “Lo scorso anno ho perso per cinque secondi, quest’anno per due, magari ce la faccio il prossimo anno. La gara è bellissima e tecnica, è sempre bello correre qui”.

Questa gara ha decretato anche i vincitori del premio per i piloti Raceday Under 25. Nicolò Marchioro, oltre ad aver vinto tra le 2 RM partecipanti a Raceday, ha ottenuto il punteggio più alto, ma avendo vinto questo premio lo scorso anno non parteciperà quest’anno. Saranno Elia Chiaruzzi, Mirko Vercesi e Matteo De Barba a passare un fine settimana a Livigno, per fare pratica di guida su neve e ghiaccio insieme a Gigi Galli. Il prossimo appuntamento del Challenge Raceday Ronde Terra sarà la Ronde Valtiberina, che si correrà a Sansepolcro il prossimo 2-3 Marzo.

Provincia Granda - Rientro dalla Toscana con un po’ di amaro in bocca per Pasquale Madonna e Danilo Pipino, dove hanno preso parte al Rally Ronde della Val d’Orcia. Seconda posizione di Classe FA5 e 51° posto assoluto in classifica generale è il risultato ottenuto dall’equipaggio di Carmagnola (TO) autore di una gara molto veloce e sfortunata con la consueta Peugeot 205 GTI, seguita sul campo di gara dal team Bosio. Tre migliori tempi sui quattro passaggi in programma non sono bastati ad ottenere il gradino più alto del podio di classe; un problema elettrico prima dell’ingresso sulla terza prova, li costringeva a “pagare” un minuto di penalità estromettendoli dalla lotta per il primato di classe in favore di Morgantini - Oretti, retrocedendoli di 6-7 posizioni in classifica generale. Un pizzico di delusione a fine gara per l’equipaggio del Provincia Granda Rally Club, mitigata dal piazzamento positivo in ottica di campionato. La classifica provvisoria del Raggruppamento H dopo il Val d’Orcia, vede infatti sempre al comando Pasquale Madonna che, con i 14 punti incamerati, sale a quota 44, seguito da Morgantini con 32, terzo Bevilacqua con 27 punti. (8 feb.)