La Susa - Moncenisio compie 111 anni

Tutto pronto in Val di Susa per una delle grandi classiche dello Slalom che, per questa edizione, vedrà schierate al via della competizione anche le auto storiche.

Ha 111 anni ma non li dimostra. La Susa - Moncenisio, la corsa su cui il sipario si alzò nel lontano 1902, soffia quest'anno su centoundici candeline. I prossimi 15 e 16 giugno, piloti ed appassionati si daranno appuntamento a Susa per essere comunque protagonisti di una gara speciale per fascino, difficoltà e storia. La Susa - Moncenisio numero quarantasei, pur se in una frazione alquanto ridotta, ripercorre infatti i 22,5 chilometri della versione originale che si correva parte in territorio italiano parte in quello francese e la storia dei grandi campioni dell’automobilismo sportivo. La gara, valida per il Trofeo Nord Slalom e Coppa Csai prima e seconda zona, vedrà i migliori e più spettacolari interpreti della specialità impegnati sui quattro chilometri che dall’antica città romana e medioevale salgono, lungo la statale 25, verso il Moncenisio. Attesi al via della prima delle tre manche cronometrate in programma i migliori interpreti della specialità che proveranno a scrivere il proprio nome nel “Libro d'Oro” della corsa. Il primo a farlo è stato Vincenzo Lancia su Fiat HP 24; l'ultimo Luigi Vinaccia su Osella PA 9/90 (nella foto) cui è bastata una sola prova, la prima, per lasciarsi alle spalle il resto dei 68 concorrenti e la pioggia, protagonista non attesa della passata edizione.

Tra le auto storiche nuovamente in gara sul Moncenisio (l'ultimo vincitore era stato, nel 2008, Franco Cremonesi, il più veloce al volante di una Osella PA5 nella competizione allora in veste di velocità in salita), occhi e obiettivi delle macchine fotografiche puntati sulla splendida Maserati 200 SI del '57 guidata Gigi Baulino, capace da sola di far rivivere il fascino senza tempo della Susa - Moncenisio, la corsa che qualcuno definì “la regina della montagna”. Quel qualcuno era Enzo Ferrari, uno che di corse se ne intendeva.

Il fine settimana motoristico avrà un prologo nella giornata di sabato 15 quando, nel pomeriggio, i partecipanti al “9° Raduno Lancia Delta Integrale Città di Susa” sfileranno e si faranno ammirare tra le vie del centro di Susa. La domenica, una cinquantina di Lancia Delta Integrali - tra queste alcune splendide ex ufficiali Martini Racing - faranno passerella lungo il tracciato di gara per rendere omaggio alla Susa - Moncenisio e raccogliere gli applausi di un pubblico di appassionati che, anno dopo anno, si da appuntamento per assistere al rinnovarsi dello spettacolo della corsa in salita più antica del mondo in attività. Per iscrizioni e informazioni, www.supergara.it (10 giu.)