Il trofeo Evo Rally 2013 è giunto alla sfida finale

Sta per partire la finale della serie nazionale riservata alla Grande Punto Abarth Super 2000. Al Rally di Roma Capitale sono 4 gli iscritti al Trofeo Evo Rally: Manuel Villa, Giuliano Fasili, Mario Sulpizio e Gianni D’Avelli.


Ultimo appuntamento per il Trofeo Evo Rally 2013, la serie nazionale riservata alla Grande Punto Abarth Super 2000, impegnata il prossimo week end con i suoi iscritti al Rally di Roma Capitale. La gara laziale vede al via quattro appartenenti al trofeo riservato esclusivamente alla Grande Punto Abarth Super 2000. La gara romana è la finale, dopo sei appuntamenti distribuiti lungo la penisola su ben cinque zone rallistiche, ovvero la 1^, 2^, 3^, 6^ e 7^ e vede in lizza per la vittoria finale i tre trofeisti Villa, Sulpizio e Fasili.

Dopo sei gare, l'equipaggio composto dal ligure Manuel Villa e Daniele Michi comanda la classifica con 38 punti seguito da Giuliano Fasili con i suoi 27 punti e Mario Sulpizio a quota 24. Grazie al coefficiente doppio, il Rally di Roma Capitale vede quindi i tre equipaggi in lizza per il premio finale da 10.000 euro, che andrà al concorrente che in base alla classifica otterrà il maggior numero di punti validi. Inoltre a Roma il Trofeo Evo Rally si propone agli amanti dello Scorpione con dei premi di gara maggiorati, ovvero 5.000 euro al primo, 3.000 euro al secondo e 2.000 euro al terzo.

 

Al via da Piazza Bocca della Verità, Manuel Villa e Daniele Michi schiereranno la performante Abarth del Team Emme Competition (nella foto), col numero 11 sulle portiere e tanta voglia di concretizzare tutti gli sforzi con l'obiettivo di tagliare semplicemente il traguardo. Numero 12 per la Grande Punto di Bernini guidata dal cassinate Giuliano Fasili e navigata da Cristian Garzuoli, mentre col 14 la super 2000 Turbocar dei laziali Mario Sulpizio e Battista Giammasi. Con la seconda auto di Bernini, ai nastri di partenza anche i trofeisti Gianni D’Avelli e Giorgio Altafin, ormai fuori dai giochi per la vittoria finale ma alla ricerca dei ricchi premi di gara. Anche in questa occasione l’ideatore del trofeo Gianluca D’Alto, con la propria Abarth Grande Punto ed insieme a Fabio Fiacco, seguirà direttamente sul campo i quattro trofeisti.

 

Oltre al sostegno e all’egida della CSAI, il Trofeo Evo Rally ha ricevuto il sostegno di Michelin e di Magigas, che sono nell’ordine il fornitore della monogomma e della benzina del Trofeo. Gli altri partner del Trofeo Evo Rally sono Auto Diana, D’Alto Ricambi, Maurelli, Paliotta e Autotecnica Motori. (24 ott.)