"Ronde Balcone delle Marche" pronta al via con 77 iscritti

In gara sabato e domenica a Cingoli anche tre equipaggi liguri


La 7^ Ronde Balcone delle Marche, organizzata da PRS Group, con l’importante supporto dell’Amministrazione di Cingoli, è stata una delle prime gare ad entrare nel Challenge Raceday Ronde Terra. E’ stata creata nel 2008 e per diverse stagioni è stata anche la gara di apertura della serie. Quest’anno si presenta come terzo appuntamento della stagione 2014-2015. Quest’anno la gara sarà valida anche per il Campionato ERMS.


La PS “Lago di Cingoli” - La prova speciale di quest’anno, lunga 12,20 km, ricalca quella della passata edizione e verrà ripetuta quattro volte. Un percorso tecnico, medio veloce con cambi di ritmo e qualche inversione impegnativa, un dosso spettacolare e al termine del salto gli equipaggi affronteranno l’ultimo tratto all’interno del crossodromo Tittoni. Quest’ultimo è un punto interessante per gli spettatori, che possono seguire le vetture sino al termine della prova. Un percorso complessivo di 144,340 chilometri, dei quali 48 cronometrati.


Il programma - Come di consueto Piazza Emanuele II, centro storico della cittadina di Cingoli, in provincia di Macerata, ospiterà la cerimonia di partenza sabato 15 novembre alle ore 19.01 e la premiazione finale alle ore 16.45 di domenica 16 novembre. Nella giornata di sabato, sono previste le verifiche tecniche e sportive, lo shakedown e le ricognizioni del percorso. Domenica, invece,: quattro passaggi in prova e arrivo finale con premiazione sul palco d’arrivo.


Gli iscritti - Alla Ronde Balcone delle Marche riprenderanno i duelli nei vari Raggruppamenti del Challenge. Il trentino Luciano Cobbe (Ford Focus WRC) approfitterà dell’assenza del suo diretto rivale e attuale leader del raggruppamento, il veneto Luca Bertin, per conquistare punti preziosi. Giuseppe “Pucci” Grossi (Mitsubishi Lancer Evo IX) reduce da un ritiro alla scorsa gara (Ronde della Val d’Orcia) avrà modo di rifarsi su questo percorso a lui particolarmente congeniale. Il pilota umbro Francesco Fanari, anche lui con Mitsubishi, cercherà di proseguire le buone prestazioni sino ad ora avute. Per i vertici della classifica saranno da tenere d’occhio anche il finlandese Teemu Arminen (Subaru Impreza Sti), partito sempre molto bene nelle prime due gare; il senese Valter Pierangioli (Mitsubishi Lancer Evo IX) che qui partirà con il numero uno; Edoardo Bresolin (Ford Fiesta R5), che ha partecipato ad alcune edizioni del Challenge ottenendo sempre ottimi risultati. Torna anche lo sloveno Darko Peljhan (Mitsubishi Lancer Evo IX), che darà del filo da torcere in Gruppo N ad Andrea Succi e Rudy Barbero, entrambi con Mitsubishi Lancer Evo IX e all’inossidabile romagnolo Bruno Bentivogli con la sua Subaru Impreza. Tra le due ruote motrici battaglia tra il veneto Tullio Versace (Citroen DS 3 R3), i sammarinesi Jader Vagnini ed Elia Chiaruzzi, entrambi su Renault Clio R3, che dovranno vedersela con il rientrante austriaco Niki Schelle (Suzuki Swift).


I liguri - Tre gli equipaggi liguri al via in quel di Cingoli. Il primo è quello composto dal savonese Valtero Gandolfo e dal genovese Renzo "Billy" Casazza che, con la Peugeot 208 di classe R2B (nella foto, by PhotoBriano) iscritta dalla Meteco Corse, cercheranno di rafforzare la propria posizione in seno al Raggruppamento F, dove dopo due gare occupano la seconda piazza a sole 3 lunghezze dal leader "Brik". In gara anche due equipaggi della scuderia Racing for Genova: i savonesi Fabio Poggio ed Enrico Pennino (Fiat Panda - A5), al debutto stagionale in questa serie, e i genovesi Luca Fredducci e Giulia Patrone (Peugeot 106 Rallye - N2), entrambi pronti ad affrontare la loro "prima volta" sia nel Challenge Raceday che in una gara su terra. (14 nov.)