Cinque equipaggi liguri al via del 16° Prealpi Master Show

La gara veneta, quarto appuntamento del Raceday Ronde Terra, ha richiamato ben 150 iscritti.


Si apre con il 16° Prealpi Master Show, quarto appuntamento stagionale, il secondo girone di Raceday Ronde Terra e alla gara veneta si chiuderanno definitivamente le iscrizioni al Challenge per questa settima stagione e inizieranno così i nuovi scontri per la classifica finale della stagione 2014-2015. Tante sono le novità per questa edizione del Prealpi Master Show: tra gli ospiti oltre a Juha Kankkunen, presenza ormai fissa alla gara veneta che correrà con una Citren Xsara, il campione finlandese Mikko Hirvonen, che ha accettato subito l’invito a fare da apripista “0” e che utilizzerà la Subaru Impreza che ha visto il suo esordio nel mondo dei rally nel 2002 insieme al suo navigatore Jarmo Lehtinen.

 

La gara - Il percorso sarà quello delle passate edizioni, ma allungato a 10,01 km sempre tra i numerosi vigneti della zona. Verrà creato il famoso “salto artificiale”, quest’anno disegnato da Juha Kankkunen e Mauro Trentin il venerdì prima della gara, che sarà come sempre una grande attrazione per i tantissimi spettatori. Domenica 7 dicembre: partenza alle ore 07.00, quattro passaggi in prova e arrivo finale alle ore 16.15 davanti al Municipio di Sernaglia della Battaglia, a seguire la premiazione della gara e del Challenge Raceday. Un percorso totale di 141,29 km dei quali 40,04 cronometrati.

 

I trofei del Prealpi Master Show - Per la terza stagione viene riproposto il Trofeo Attilio Bettega riservato ai piloti Under 25. I premi andranno al pilota più veloce, al più spettacolare e al più giovane che concluderanno la gara. Lo scorso anno i vincitori furono: Simone Tempestini (Skoda Fabia S2000) il più veloce; Nicolò Marchioro (Peugeot 207 S2000) il più spettacolare e Jacopo Trevisani (Fiat 600) il più giovane. Il Motoring Club mette in palio come lo scorso anno un trofeo per il salto più spettacolare, lo scorso anno vinto dall’equipaggio Benazzo - Francalanci (Fiat 500 R3T), e aggiunge altri due trofei: il Memorial Maurizio e Gianfranco Casagrande che andrà al vincitore assoluto e al miglior equipaggio femminile che concluderà la gara. Vi sarà anche per il secondo anno il Vittorio Caneva Rally School Junior Challenge, istituito dal Motoring Club e da Vittorio Caneva che permetterà ad un giovane pilota, che saprà distinguersi durante la gara, di approfondire la conoscenza del mondo dei rally. Lo scorso anno fu vinto da Giacomo Cunial (Peugeot 208 R2).

 

Gli iscritti - La gara veneta è nota per il grande numero di partecipanti e quest’anno ha battuto il suo record con 150 iscritti. Tanti i nomi interessanti tra i quali tanti iscritti al Challenge CSAI Raceday Ronde Terra come Mauro Trentin - Alice De Marco (Ford Fiesta WRC) terzi assoluti alla Ronde della Val d’Orcia di fine ottobre; Luciano Cobbe - Fabio Turco (Ford Focus WRC) terzi alla Ronde Balcone delle Marche; Luca Bertin - Giuseppe Zamboni (Citroen C4 WRC) vincitori della scorsa edizione di quest gara; i finlandesi Teemu Arminen - Tuomo Nikkola con la Subaru Impreza del Motoring Club, vincitori della Ronde Balcone delle Marche; i giovani piemontesi Gianmarco Donetto - Marco Pagani (Mitsubishi Lancer) vincitori del premio Under 25 Raceday; inoltre con le Mitsubishi Lancer Evo IX si daranno battaglia in Gruppo N4: Francesco Fanari, Andrea Succi, Alberto Pirelli, Luca Roggero, lo sloveno Darko Peljhan. Sfide agguerrite anche negli altri raggruppamenti Raceday: Tullio Versace (Citroen DS3) difenderà la sua leadership nel Raggruppamento D Raceday dagi attacchi del sempre agguerrito veneto Angelo Trentin (Peugeot 206), nel Raggruppamento E Raceday la lotta sarà tra il leader, il veneto Davide Bevilacqua (Renault Clio N3), e il friulano Alessandro Zanini con medesima vettura, nel Raggruppamento F Raceday troviamo il savonese Valtero Gandolfo (Peugeot 208) che se la vedrà con il veneto “Brik”. Da tenere d’occhio anche i veneti Simone Romagna - Dino Lamonato (Ford Focus WRC); il veterano Juha Kankkunen - Janhunen Matti (Citroen Xsara WRC) vincitori nel 2010 con una Ford Focus WRC; Paolo Porro - Anna Tomasi (Ford Focus WRC) protagonisti nel TRA; Alessandro Bettega - Simone Scattolin (Peugeot 207 S2000) assente da un po’ di tempo dai campi gara.

 

I liguri - Sono cinque, in totale, gli equipaggi liguri che saranno al via della gara veneta. Oltre al savonese Valtero Gandolfo, impegnato a difendere la propria leadership nel Raggruppamento F Raceday, in coppia con Renzo "Billy" Casazza e con la Peugeot 208 di classe R2B iscritta dalla Meteco Corse, scuderia che proporrà al via anche i savonesi Luca Garra e Marco Torterolo, in gara con la Renault Clio R3C (nella foto, by PhotoBriano). Due equipaggi al via anche per la scuderia Racing for Genova: si tratta dei savonesi Fabio Poggio e Enrico Pennino (Fiat Panda Racing - A5), che saranno impegnati a consolidare la prima posizione nel Raggruppamento H, e i genovesi Marco Riva (un interessante under 23) e Alessandro Multari, con la Peugeot 106 di classe N2. Al via anche un equipaggio della Lanterna Corse Rally Team, quello formato da Gianluca Caserza ed Enrico Maria Volpi, i protagonisti del Progetto Giovani conclusosi con successo nella scorsa stagione: parteciperanno alla gara veneta per la seconda volta alternandosi alla guida di una Seat Ibiza Tdi di classe N3 utilizzata in passata da Paolo Andreucci. Per i due giovani piloti genovesi un weekend tutto all’insegna del divertimento, ma anche dell’apprendimento della guida sullo sterrato. (5 dic.)