La Ronde d’Inverno suona la… carica dei 101

Sono 101 le domande  per presentare la lista degli iscritti alla 14^ Ronde d’Inverno in programma sabato e domenica prossimi è in programma a Ristagno. Il via sarà dato alle ore 18.00 da Piazza Giulio Monteverde. Dopo il riordino notturno, la gara entrerà nel vivo domenica alle 7.31 con la partenza per i quattro passaggi sulla prova speciale Bistagno di 10,18 km, per un totale 163,68 km di cui 40,72 cronometrati. Quattro i parchi assistenza a Terzo e tre riordini a Bistagno. L’arrivo del primo concorrente è previsto per le ore 17.22 in Piazza Giulio Monteverde a Bistagno. Due sono le Peugeot 206 WRC in mano ad altrettanti personaggi tanto differenti tra loro quali il veterano alessandrino Italo Ferrara mai domo nonostante gli innumerevoli ”addio” alle corse, e quel giovane Marco Barisone che non gli sembra ancora vero di poter realizzare il grande sogno di guidare una vuerrecì sulle strade di casa.

   SCR MotorSport – A Ristagno la scuderia genovese "mette in campo" tre equipaggi; Enrico Gallino e Mattia Mascia saranno al via della classe FN3 su Renault Clio, come anche Marco Ferrero e Gianrenzo Roatta. Sarà l'ultima uscita con questa livrea per la vettura di Gallino, è ufficializzato che per la prossima stagione è imminente un restyling anche se le opzioni sono ancora in fase di vaglio. Anche Marco Ferrero è alla sua ultima apparizione ma, a differenza di Gallino, Ferrero cambierà classe, togliendo una F dalla sua N3; già perché l'intento del pilota genovese e' quello di passare ad una vettura non "scaduta", la sua lunga militanza in FN3 si conclude quindi con questa Ronde. Giorgio Fucilli e Fabrizio Manna, su Peugeot 205, partiranno in classe FA1 concludendo la stagione con la gara piemontese.

   Lanterna Corse - Tre anche per la scuderia di Torriglia le partecipazioni alla Ronde d’Inverno, gara che chiude la stagione del Nord Ovest: Massimiliano Bonafini e Lorenzo Bailo daranno la caccia al successo in classe A6 con la Peugeot 106 in una delle ultime gare per la gloriosa vettura francese che dal 2011 correrà in omologazione scaduta. Giovanni Garbarino e Valentina Orengo si presenteranno a Bistagno con una Fiat Panda in classe A5, mentre su due Peugeot 106 in N2 ci saranno Alberto Nicora con Federico Capilli e Michele Zerega con Valeria Isola.

   Zerosette Racing - La scuderia torinese si presenterà con tre equipaggi che, come sempre, faranno faville per conquistarsi una posizione di prestigio. Ritorna ai rally, dopo aver inseguito con successo la chimera della pista, il cuneese Matteo Giordano, che avrà al suo fianco la fidanzata Manuela Siragusa. Per il pilota di Passatore (CN) nuovamente la Peugeot 106 Gruppo A con cui fece scintille alcune edizioni fa della gara vincendo la classe e chiudendo nelle zone nobili della classifica assoluta. Ritorno ai rally anche per l’altro cuneese, il giovanissimo Giuseppe Botta che vuole dimenticare le disavventure di Sanremo e ricordare la splendida prestazione del Valli Cuneesi. Botta avrà al suo fianco Caterina Di Giorgio e sarà al volante della Peugeot 207 R3T, una vettura che usa per la prima volta e che vuole conoscere magari in vista di futuri sviluppi. Chiude la pattuglia Zerosette Racing alla Ronde d’Inverno il consolidato equipaggio formato Cristian Milano e Luca Pieri che prosegue il suo apprendistato con la Citroën Saxo Kit della OVS.

   Team D’Ambra - La gloriosa Renault Clio Williams del Team D’Ambra torna in gara a Ristagno. A scegliere questa ancora competitiva vettura è Emanuele Gianotti che, con al fianco Micaela Adriani, punta decisamente in alto, ad un buon risultato nella classe. Tagliata fuori dall’assoluto per la presenza delle Wrc, e Super 2000, la Clio Williams può ancora dire la sua e combattere comunque tra le” Top ten”.

   Scuderia Monferrato - Quanto resisterà lontano dalle prove speciali? Con questa domanda moltissimi appassionati avevano salutato Italo Ferrara quando, sulla pedana della rally “Jolly Ronde della Valle d’Aosta”, aveva annunciato il suo definitivo ritiro dalla competizioni. Era il 3 di ottobre e, esattamente 48 giorni dopo, il buon Italo si infilerà nuovamente tuta e casco: facendosi dettare le note dal giovane astigiano Riccardo Imerito impugnerà nuovamente il volante di una Peugeot 206 in versione world rally car e scenderà dalla pedana di partenza della Ronde d’Inverno. Altro equipaggio in gara è quello formato dagli astigiani Diego Pattarino e Giovanni Bruno (Renault Clio Fn3) che ambisce ad un buon piazzamento nella graduatoria di classe. (18 nov.)