Incidente al "Fettunta": morto lo spezzino Davide Tulipani

Tragedia questa mattina al Rally della Fettunta, che si svolge lungo le strade del Chianti fiorentino: il pilota di una Peugeot 106 è uscito di strada e ha perso la vita. Pronto l'intervento dei vigili del fuoco che hanno estratto il navigatore, rimasto ferito, e il pilota dall'auto incidentata ma per quest'ultimo non c'è stato niente da fare, è morto poco dopo i soccorsi. La competizione è stata sospesa. Secondo una prima ricostruzione l'auto sul finire della prova speciale, lungo la strada di Poneta a Vico d'Elsa, nel comune di Barberino, è finita contro degli alberi.


Il pilota morto si chiamava Davide Tulipani, 44 anni di Castelnuovo Magra (La Spezia), ed era titolare di una ditta di ricambi auto. Il navigatore - Luciano Scozzi, 40 anni di Fosdinovo, è stato portato a Careggi in elisoccorso ed è ricoverato in gravi condizioni. Alla gara assisteva anche la moglie. Pilota e navigatore partecipavano alle gare da una ventina d'anni. Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale, l'auto sarebbe finita fuoristrada, girandosi su un fianco e andando a sbattere con il tetto su un albero. I soccorsi sono arrivati in pochi minuti. Il navigatore, 49 anni, è stato portato con l'elisoccorso all'ospedale di Careggi: ha riportato un politrauma ed è ricoverato in prognosi riservata.


L'incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno e mezzo in un tratto di strada asfaltata costeggiata da un bosco: l'auto, fuori controllo per cause da accertare, è andata a urtare le piante che fiancheggiano la carreggiata. Sul posto sono intervenuti, allertati dalla direzione di gara, gli equipaggi sanitari presenti alla prova speciale, con due medici. Allertato anche il 118 per l'elisoccorso. Intervenuti inoltre i vigili del fuoco per estrarre, insieme al team di tecnici della gara, il pilota rimasto incastrato nell'abitacolo della Peugeot. (6 dic.)

 


12.00 1024x768

Tragedia questa mattina al Rally della Fettunta, che si svolge lungo le strade del Chianti fiorentino: il pilota di una Peugeot 106 è uscito di strada e ha perso la vita. Pronto l'intervento dei vigili del fuoco che hanno estratto il navigatore, rimasto ferito, e il pilota dall'auto incidentata ma per quest'ultimo non c'è stato niente da fare, è morto poco dopo i soccorsi. La competizione è stata sospesa. Secondo una prima ricostruzione l'auto sul finire della prova speciale, lungo la strada di Poneta a Vico d'Elsa, nel comune di Barberino, è finita contro degli alberi.

Il pilota morto si chiamava Davide Tulipani, 44 anni di Castelnuovo Magra (La Spezia), ed era titolare di una ditta di ricambi auto. Il navigatore - Luciano Scozzi, 40 anni di Fosdinovo, è stato portato a Careggi in elisoccorso ed è ricoverato in gravi condizioni. Alla gara assisteva anche la moglie. Pilota e navigatore partecipavano alle gare da una ventina d'anni. Secondo una prima ricostruzione della polizia municipale, l'auto sarebbe finita fuoristrada, girandosi su un fianco e andando a sbattere con il tetto su un albero. I soccorsi sono arrivati in pochi minuti. Il navigatore, 49 anni, è stato portato con l'elisoccorso all'ospedale di Careggi: ha riportato un politrauma ed è ricoverato in prognosi riservata.

L'incidente è avvenuto intorno a mezzogiorno e mezzo in un tratto di strada asfaltata costeggiata da un bosco: l'auto, fuori controllo per cause da accertare, è andata a urtare le piante che fiancheggiano la carreggiata. Sul posto sono intervenuti, allertati dalla direzione di gara, gli equipaggi sanitari presenti alla prova speciale, con due medici. Allertato anche il 118 per l'elisoccorso. Intervenuti inoltre i vigili del fuoco per estrarre, insieme al team di tecnici della gara, il pilota rimasto incastrato nell'abitacolo della Peugeot.

Normal 0 14 false false false IT X-NONE X-NONE