Il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche al via

Un elenco con 125 iscritti che conferma il trend più che positivo delle autostoriche, la cui passione è sempre più diffusa tra pubblico e piloti. Sono 14 le biposto delle classi regine dei vari raggruppamenti. In 4° Raggruppamento svetta il nome del pluricampione senese Uberto Bonucci, il portacolori del Team Italia che rilancia la difficile sfida al volante della Osella PA9/90 BMW, a contrastarlo il pisano Piero Lottini si vettura gemella ma portacolori della Bologna Squadra Corse, sodalizio detentore del Tricolore 2016, per il Team Italia c’è Roberto Turriziani, driver del Tea Italia anche lui su Osella PA 9/90. Per il 2° Raggruppamento a difendere i diversi titoli della Osella PA 8ci sarà il fiorentino Stefano Peroni. Nutrita la pattuglia delle Lucchini, con il milanese della Valdelsa Classic Andrea Pezzani sempre più a suo agio sulla SN 3000, sulle versioni SN 88 Walter Marelli e Raniero Fumi. Altro pluricampione al via è il fiorentino Tiberio Nocentini sulla sempre ammirata Chevron B19. In 5° Raggruppamento tra le monoposto, dove si ripresenta Gina Colotto con la convincente Formula Fiat Abarth, spicca la presenza del preparatore e pluricampione fiorentino Giuliano Peroni che proverà la Martini Mk 32.


Tra le auto coperte di 3° Raggruppamento pronti ad offrire sfide ad alta adrenalina Massimo Vezzosi sulla BMW 2002 Schnitzer e Dino Valzano sulla Porsche Carrera RS, entrambi di classe Silhouette, come la Fiat X 1/9 del napoletano della Scuderia Vesuvio Gennaro Venriglia, detentore della Coppa 1600. Tra le GT attesa la Porsche 911 dell’emiliano Giuseppe Gallusi o la versione 924 del piemontese Guido Vivalda, come tra le turismo la BMW 2002 dell’esperto ed abile trapanese Salvatore Asta. In 2° Raggruppamento Giuliano Palmieri sa come chiedere tanto a Montefiascone alla generosa e potente De Tomaso Pantera (ph), contro nomi del calibro di Idelbrando Motti, “Cicciopasticcio” o il siciliano Matteo Adragna, tutti sulle Porsche. Per il 1° Raggruppamento a caccia dei primi punti tricolori utili si candidano senz’altro Vittorio Mandelli con la Lancia Aurelia B20 GT, Claudio Conti con la TVR Griffith super car in versione prototipo degli anni’60, Sergio Davoli su Porsche 911 e Franco Betti con l’energica BMW 2002. Sempre ammirata la Fiat Abarth 1000 bialbero del siciliano Giovanni Pagliarello.


Calendario del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche: 7-9 aprile Lago Montefiascone (VT); 22–23 aprile Camucia – Cortona (AR); 6-7 amggio Scarperia – Giogo (FI); 20/21 maggio Trofeo Scarfiotti (MC); 3-4 giugno Cronoscalata del Santuario (PA); 17-18 giugno Cronoscalata Storica dello Spino (AR); 23–25 giugno Coppa della Consuma (FI); 7-9 luglio Cesana - Sestriere (TO); 1-3 settembre Limabetone Storica (PT); 22-24 settembre Chianti Classico (SI). (7 apr.)