Rally: il “Taro” ha già acceso i motori

Iscrizioni chiuse al 24° Rally internazionale del Taro, secondo appuntamento dell’IRC (International Rally Championship), in programma a Bedonia (PR) da venerdì a domenica prossimi. “Abbiamo registrato un trend positivo sulle iscrizioni - commenta Michele Tedaldi, organizzatore dell’evento insieme alla Scuderia San Michele - siamo arrivati ad un centinaio di adesioni ma aspettiamo ancora un paio di giorni per tirare definitivamente le somme. La gara internazionale ricalca l’edizione scorsa, a parte un passaggio in meno sulla prova speciale Barbi, mentre la gara nazionale vede due speciali la domenica con un solo passaggio”.


E’ già entrata nel vivo l’ultima parte del programma della manifestazione. Sabato scorso, infatti, si sono svolte le ricognizioni del percorso, che sarà possibile effettuare anche venerdì 19 prossimo, giornata dedicata alle verifiche tecniche e sportive a Bedonia. Sabato, invece, in Località La Costa, spazio allo Shakedown con, a seguire, la partenza della prima vettura alle ore 14.20 da Bedonia, con arrivo alle ore 20.10. La gara ripartirà domenica, alle ore 07.30 per concludersi alle 17.03 in Piazza dei Caduti per la Patria, a Bedonia: la premiazione sarà effettuata sul palco d’arrivo.


La gara, tutta su asfalto, si articolerà su un percorso totale di 424,56 km, 134,78 dei quali relativi alle 9 prove speciali. Previsti, inoltre, 4 Parchi Assistenza e 5 Riordini. Nel 2016 il Rally internazionale del Taro è stato vinto da Luca Rossetti e Eleonora Mori con la Škoda Fabia R5 (ph). (14 mag.)