Alby Viberti al “Borzacchini” suona la riscossa

Secondo appuntamento in questo fine settimana della Green Scout Cup, il trofeo monomarca che vede in pista 15 Kia Venga GPL, alimentate a GPL, curate da BRC Racing. Il teatro della sfida sarà l'autodromo Borzacchini di Magione (PG) ed il giovanissimo albese Alberto Viberti si prepara a bissare, anzi a migliorare, le prestazioni sfoderate nel primo appuntamento, quello sull'Autodromo di Franciacorta (BS) il 10 aprile. “Sono molto contento di questo mio esordio” commenta il pilota albese “perché è un campionato molto equilibrato con vetture simpatiche e dall'alta competitività”. Alberto Viberti, dopo una lunga e fruttosa militanza nei kart è approdato quest'anno alla guida delle vetture turismo, cosa che può fare solo in autodromo non avendo ancora l'età della patente. “Per la gara di Magione mi sono preparato alla partenza che è stata il tallone di Achille a Franciacorta. In entrambe le occasioni partivo dalla prima fila con il secondo tempo ed in entrambi i casi ho pasticciato al via. Purtroppo non esperienza con il gioco frizione-acceleratore delle automobili, che hanno una 'cattiveria' diversa dai kart e sopratutto un diverso rapporto peso potenza. Io ero abituato a premere a fondo l'acceleratore appena scattava il semaforo verde. Invece con le automobili, specie le Turismo, non si può 'buttare il piede nella pancia' al via. Bisogna dosare”. Nonostante queste incertezze l'esordio di Franciacorta è stato decisamente positivo per Alberto Viberti. In Gara-1 al via è stato sfilato da tre concorrenti che ha ripassato giro dopo giro tornando ad occupare la seconda posizione al momento della bandiera a scacchi. Più complessa la situazione in Gara-2, quando Alberto non sfrutta a dovere la partenza e viene toccato da Rugin in fase di sorpasso e finisce in testacoda. Partendo dal fondo riesce a rimontare fino alla settima piazza. “Peccato, peccato veramente. Ma le due partenze negative hanno almeno avuto il merito di costringermi ad effettuare due decise rimonte, con alcuni sorpassi estremamente divertenti. Per un attimo mi è sembrato di tornare indietro nei kart quando si lottava ruota contro ruota. Ora però la mia fase di spettacolo l'ho vissuto. Spero a Magione di qualificarmi nel migliore dei modi, partire finalmente bene, e potermene andare lottando per il primato”. Dopo la prima gara Alberto Viberti è quarto nella classifica assoluta e primo degli Under. (30 apr.)