Semaforo verde per la Scuola Rally Claudio Vallino

   Prima uscita ufficiale per gli allievi della Scuola Rally-Guida Sicura Claudio Vallino diretta dal popolare pilota di Altare (SV) e ormai stabilmente residente nel pinerolese. Nel mese di agosto il vincitore di 15 Trofei Peugeot si è seduto a fianco di quattro piloti ed un navigatore che hanno poi affrontato le prove speciali di due gare importanti come il Rally del Friuli-Alpi Orientali e del 17° Rally delle Valli Cuneesi. “Vorrei innanzitutto ringraziare i piloti che hanno avuto fiducia nella nostra scuola, quando questa è agli inizi e non ha ancora alcun palmares didattico da mostrare” dice Claudio Vallino che aggiunge: “Ho affinato la mia tecnica di guida grazie ai consigli di Amilcare Ballestrieri, pilota ufficiale Lancia degli anni Settanta, che mi ha insegnato moltissimo per poi proseguire nel tempo evolvendo costantemente il mio stile di guida. Ci sono molti piloti che vanno forte, ma insegnare ad altri è un mestiere difficile, quasi un'arte che si impara nel tempo. Me ne sono accorto negli anni Novanta quando sono stato chiamato da una Casa automobilistica per fare da istruttore ai loro corsi. Ma questa lunga esperienza mi è servita per creare una scuola che si presenta con un approccio diverso con la didattica”. Claudio Vallino, osservando anche gli altri istruttori, nel corso del tempo ha elaborato un particolare sistema di insegnamento non standardizzato, ma aderente alle singole caratteristiche dei piloti. “Dietro ad ogni pilota c'è una persona ed è con questa che dobbiamo interagire, valutando le personali capacità ed esigenze di chi si siede al volante. Non possiamo standardizzare tutto e valutare i risultati solo con la fredda analisi strumentale delle apparecchiature elettroniche. Bisogna lavorare sulle possibilità ed esigenze dell'allievo, e questo metodo mi ha dato ottime soddisfazioni in questi anni di insegnamento al servizio delle Case automobilistiche e sono certo che sarà la base per il successo della scuola”. La Scuola Rally-Guida Sicura Claudio Vallino ha schierato a Udine Omar Bouvier, presente alla gara friulana proprio per succedere sul trono del Trofeo del Leone a Claudio Vallino. Al Rally Valli Cuneesi, invece, sono stati tre gli allievi che hanno cercato di mettere in pratica gli insegnamenti del loro maestro: i fratelli Mirko ed Andrea Rossetto, Bruno Godino ed Eric Odin. (9 set.)