“Pieno” di adesioni al Rally della Pietra di Bagnolo

   Quasi 120 equipaggi al via questo weekend nel 18° rally della Pietra di Bagnolo (Cn). In gara un totale di 117 vetture, di cui 109 moderne e 8 storiche. La competizione organizzata dallo Sport Rally Team di Piero Capello & C è riproposta nella formula “ronde” introdotta l'anno scorso, e quindi concentrata su un unica prova speciale di 12 km, da ripetere 4 volte per 47 km complessivi (su 145 totali), la mitica “Montoso” ben nota agli appassionati. Nel dettaglio, 6 km in salita, 2 pianeggianti sul colle e 4 in discesa. In larga parte piemontesi gli equipaggi presenti. Una sola Wrc in elenco iscritti, la Peugeot 206 condotta da Riva - Tachis (Due Gi Sport), primi a partire, seguiti da quattro Peugeot 207 S 2000, con Chiomio - Sesia (Meteco), gli elvetici Ballinari - Pianca (Lugano Racing Team) presenti a Bagnolo per un test in vista della finale del Campionato Svizzero, Gino - Ravera (Eurospeed), Benardi - Beltrando (Bagnolo Corse). Sono 5 i concorrenti che si “giocheranno” la 1^ edizione del FA8 Grand Prix, novità di questa edizione con montepremi dedicato alla categoria: Bernardi - Carrucciu (Ford Escort, Bagnolo Corse), poi, entrambi su Lancia Delta Conti - Perino e Zanatta - Gilardi (New Driver's), De Sanctis - Innocenti (Mitsubishi Evo VI, Winners Rally) e Tassone - Grimaldi (Bmw M3, Zerosette). Altri aspiranti al top Vallino - Courthoud (Fiat Punto S 1600, Provincia Granda) e Vedelago - Araldo (Mitsubishi Evo IX, Northwest Motor Sport). Nel Femminile, in gara Galliano - Bernardi (Renault Twingo R2B, Bagnolo Corse) e Roccati - Cotone (Peugeot 106 FA6, Nordovest Racing). Fra le storiche da segnalare un bel trio di Porsche.

   Nella giornata di sabato 22 ottobre, verifiche tecniche e sportive (ore 10 - 14,30) e ricognizioni autorizzate (ore 12-17). Alle 18, sulla pedana allestita in piazza San Pietro, la sola cerimonia del via, con successivo ingresso delle vetture in riordino notturno. Gara vera e propria la domenica 23, a partire dalle 8, con primo ritorno in pedana intorno alle 17 e premiazione a seguire. Sul percorso della prova speciale, chiusa al normale traffico fra le ore 7 e le 18,30 di domenica 22, sono attuate misure di sicurezza analoghe a quelle di una gara in salita: 80 commissari di percorso (praticamente ogni metro rimane a vista d'occhio), barriere di gomma su spigoli e guardrail, dissuasori di velocità all'interno dei tornanti. In palio quest'anno un premio particolare alla miglior scuderia classificata: l'opportunità di essere ospitata gratuitamente nello stand che lo Sport Rally Team allestirà ad Automotoracing (Lingotto Fiere di Torino 10-12 febbraio 2012). In virtù di un accordo fra Srt e l'organizzatore della manifestazione Alberto Gianoglio, al più giovane pilota e al più giovane navigatore sarà offerto l'ingresso gratuito all'evento torinese. (19 ott.)