“Poker” in ps: Gino - Ravera sbancano la Pietra di Bagnolo

   Prima vittoria in carriera per l'equipaggio formato da Alessandro Gino e Marco Ravera su Peugeot 207 Super 2000 della scuderia Eurospeed che vincono il 18° rally ronde della Pietra di Bagnolo con un poker: i cuneesi salgono infatti sul podio di tutte e quattro le prove speciali che quest'anno davano vita alla 'ronde' organizzata dallo Sport Rally Team su un percorso ricavato sulla mitica prova di Montoso, già teatro di diverse celebri gare. Il duo ha concluso con un tempo totale, sui 47 km cronometrati globali, di 24'27”.9, con una performance sempre in crescendo. Sul podio, altre due  Peugeot 207 Super 2000, rispettivamente condotte dagli elvetici Ivan Ballinari e Paolo Pianca (con distacco di 6,6 secondi) del Lugano Racing Team e dal cavourese Luigi Chiomio, in coppia con la cavagnolese Katia Sesia (Meteco), che chiudono a 37”.5 dai vincitori. Quarti a 45”.3 i locali Paolo Bernardi e Ilvo Beltrando (Bagnolo Corse), anche loro  sullo stesso tipo di vettura francese, solo quinti invece Piergiacomo Riva ed Eleonora Tachis, unici concorrenti in gara su una Wrc Peugeot 206 (Due Gi Sport), che fanno segnare un distacco di 47”,2 dai primi. Nella storica classe FA8, vittoria di Gianbartolo Berardi e Paolo Carrucciu su Ford Escort Cosworth (Bagnolo Corse), noni assoluti. Nella Femminile, alloro per Laura Galliano e Jessica Bernardi su Renault Twingo (Bagnolo Corse), 31esime assolute. La scuderia di casa, la Bagnolo Corse, prima fra i team, si aggiudica un premio speciale, l'opportunità  di essere ospitata gratuitamente nello stand che lo Sport Rally Team  allestirà alla manifestazione torinese Automotoracing (Lingotto Fiere di Torino 10-12 febbraio 2012) in virtù di un accordo fra il presidente Srt Piero Capello e l'organizzatore dell'evento Alberto Gianoglio. Ingresso gratuito per il più giovane pilota e il più giovane navigatore che hanno concluso la competizione, ovvero Giorgio Bernardi ed Enrico Ghietti, entrambi classe 1993, che su Peugeot 106 Rallye (Bagnolo Corse) hanno finito in 37esima posizione assoluta.  Fra le storiche, miglior prestazione dei piacentini Mario Ferrari e Mauro Boeri su Porsche 911 (Piacenza Corse), con tempo totale 27'19”.2. La gara è stata portata a termine da 81 vetture moderne delle 107 partite dalla pedana in piazza San Pietro, e da 5 delle 7 auto storiche. (25 ott.)