Tutti contro Mannoni al Rallye Elba

E’ stato chiuso a ben 94 equipaggi l’elenco iscritti al Rallye Elba, che andrà in scena durante il prossimo fine settimana. L’osservato speciale sarà Emanuele Mannoni, il classico pilota locale che conosce i segreti delle arterie asfaltate elbane, pronto a piazzare la sua terza zampata e riscrivere il suo nome sull’albo d’oro. Suoi principali outsider saranno Andrea Perego e l’alessandrino Pierangelo Rossi. La gara prevede per venerdì 13 aprile la distribuzione del road book, le ricognizioni e le verifiche sportive e tecniche; sabato pomeriggio alle ore 17.00 partenza da Piazza Matteotti a Porto Azzurro ed a seguire quattro prove speciali, prima del riordino notturno a partire dalle ore 22. Domenica ripartenza alle ore 8.30 per i due passaggi sulla prova del Monte Perone ed arrivo alle ore 13.30. Tra i liguri in gara, oltre allo spezzino Giuseppe Iacomini, che ha evoluto la sua Subaru Impreza Sti da gruppo N a Gruppo R, anche i genovesi Alessandro Multari - Fabrizio Stabielli (Citroen Saxo - Provincia Granda Rally Club), che in classe A6 se la vedranno con l'analoga vettura di Alberto Nicora - Federico Capilli (Lanterna Corse), mentre i portacolori della Sport Favale 07 Ermano Biancardi – Roberta Raffo saranno in gara con una Clio Williams FA7.

Zerosette Racing - La gara dell'isola toscana vedrà il ritorno al volante di Michele Tassone, affiancato come sempre dal navigatore di Canelli (AT) Fabio Grimaldi. “Una gara che non era prevista a inizio stagione, ma che è stata inserita grazie all'impegno di Cristiano Bialucci, di Autofficina Ulivieri di Porcari (LU), il mio preparatore. Avendo già alcune vetture impegnate nella gara di Porto Azzurro ci siamo aggregati con l'intento di fare dei test e migliorare l'affiatamento con la Twingo R2B in vista del Mille Miglia della settimana successiva, seconda gara del CIR e del Trofeo Twingo”. Il ventenne pilota di Peveragno (CN) ha superato la delusione per l'uscita di strada del Ciocco che gli è costata la seconda piazza nel Trofeo e la terza di classe, che avrebbe voluto dire punti pesanti per il Campionato Italiano Junior. “La gara dell'Elba serve per continuare lo sviluppo dell'assetto della Twingo e per permettermi di migliorare il mio feeling con una vettura che richiede uno stile di guida diverso da quello che ho io. Inoltre le strade dell'Elba, molto vicine al mare, sono molto viscide per il sale che si deposita. Un grande allenamento in vista della Targa Florio, che mi dicono abbia prove molto simili come strade. Inoltre il programma dell'Elba prevede per sabato due prove di notte. Un utile allenamento per il futuro”.

Team Bassano - Otto gli equipaggi della "delegazione" elbana del Team Bassano che prenderanno il via nella gara di casa. Al 1° Rally Elba - Porto Azzurro Cup sono infatti iscritte tre vetture moderne e cinque storiche che correranno con l'ovale azzurro sulle fiancate.  Riccardo Galullo, solitamente protagonista del rally storico di settembre, correrà con una Renault Clio FA7 navigato da Gianluigi Pieri; Stefano Montauti ed Alessandro Pisani si presentano con una Puegeot 205 FA5 mentre con una 106 FN1 correranno Luca Lazzeroni e Federico Grilli. Praticamente monopolizzata la gara riservata alle vetture storiche, visto che cinque dei sei iscritti sono griffati Team Bassano. Torna in gara con l'Opel Ascona SR Gruppo 2 Roberto Pellegrini, vero animatore del gruppo elbano che correrà in coppia con la figlia Roberta. Dopo il successo del Liburna, si rivedrà all'opera la Volkswagen Golf Gti Gruppo 2 di Massimo Giudicelli che sarà navigato da Alessandro Massaro. Su Fiat Ritmo 75 Gruppo 2 saranno della partita Andrea Specos e Devid Posini mentre con l'abituale Lancia Fulvia HF 1600 Gruppo 4 tenteranno il colpaccio Marco Galullo e Simona Clandriello. A chiudere l'elenco degli iscritti, la vettura più piccola di cilindrata: la Fiat 127 prima serie di Alberto Gragnani che sarà navigato da Stefano Santucci. (14 apr.)