Fine settimana col Rally di Majano

E’ stata presentata questa mattina, presso la Sala Consiliare del Comune di Majano, la quinta edizione del Rally di Majano, ormai un classico appuntamento dell’estate friulana. Paolo Michelutti, Presidente della Scuderia Sport&Joy e del Comitato Organizzatore della gara, ha presentato il percorso del rally di quest’anno alle autorità locali. Erano presenti l’Assessore allo Sport di Majano, Fabrizio Floreani, il Vice Presidente del CONI, Giuliano Gemo, il Delegato Provinciale, Tiziano Tonial, l’Assessore Provinciale Adriano Piuzzi e il Presidente della Pro Majano,Daniele Stefanutti. “L’appoggio delle istituzioni locali è stato per noi prezioso nella preparazione della gara” ha dichiarato Paolo Michelutti “Un doveroso ringraziamento va ai Sindaci dei Comuni coinvolti dall’evento, che ci hanno appoggiato e alla Pro Majano che da sempre contribuisce fattivamente alla buona riuscita del rally, oltre che agli sponsor e a tutti i ragazzi della Scuderia Sport&Joy che, come sempre, hanno lavorato instancabilmente per preparare una gara che speriamo ancora migliore delle passate edizioni”. I comuni coinvolti sono: Majano, che ospiterà la Partenza e l’Arrivo finale della gara oltre alla Prova Spettacolo;Tarcento dove hanno sede il Parco Assistenza e la zona Riordino; Forgaria, Vito Dasio, Clautetto, Ragogna e Lusevera, che mettono a disposizione le strade per le prove speciali. Giorgio Croce, Presidente della Scuderia Friuli ACU, anche lui presente alla presentazione di questa mattina ha detto: “Sono un po’ il papà di questa gara. La prima edizione di questo rally, che ho contribuito ad organizzare, è stata disputata il 15 Agosto 1986. All’epoca si chiamava Rally Festival di Majano ed era un rally sprint. Devo fare i complimenti alla Scuderia Sport&Joy che ha saputo tenere alto il nome di questo importante evento, apportando modifiche importanti, mantenendo però sempre lo spirito di questa manifestazione”.
Diamo uno sguardo alle prove speciali in programma quest’anno, che saranno in totale 12, un tratto cronometrato in più rispetto alle passate edizioni. Dopo la cerimonia di partenza di Sabato 21 Luglio dal centro di Majano, gli equipaggi in gara affronteranno la PS 1 “Festival di Majano”, una breve speciale sul tracciato di un ex kartodromo, per un primo assaggio della gara e per offrire un anticipo di spettacolo ai fans, sempre numerosissimi sugli spalti. Domenica 22 Luglio, dopo il riordino notturno e un breve parco assistenza a Tarcento, la gara entrerà nel vivo. Gli equipaggi in gara affronteranno 4 prove speciali di seguito. La PS 2 Monte Cuar (11,14 km), la più lunga del rally, una prova piuttosto tecnica e stretta, con una prima parte più larga e guidata in salita, poi la carreggiata si stringe e inizia una leggera discesa. La PS 3 “Pielungo” (5,91 km), è una prova inserita per la prima volta lo scorso anno in questa gara, ma è già stata utilizzata per il Rally Valli Pordenonesi e Piancavallo Storico. Inizia con un rettilineo in salita che porta a un tornante sinistro, poi ancora in salita con una serie di tornanti ed allunghi, sino alla fine. A seguire la PS 4 “Muris” (5,73 km) sarà come lo scorso anno, per cui leggermente più corta rispetto alle passate edizioni. Parte in leggera salita, arriva ad un falsopiano e poi l’ultimo tratto di 2 km in discesa con una serie di tornanti spettacolari, un buon punto per il pubblico che potrà apprezzare le evoluzioni delle vetture in gara. La PS 5 “Bernadia” (9,50 km) è stata inserita per la prima volta quest’anno, ma parecchi anni fa era stata utilizzata anche per il Rally Alpi Orientali. Una prova stretta, guidata e molto tecnica, con continui cambi di ritmo, 5 km in salita e poi 8 km di discesa con sede stradale più larga Qui saranno estremamente importanti le note del navigatore.
A questo punto gli equipaggi in gara si sposteranno a Tarcento per un Riordino e un Parco Assistenza e poi affronteranno un secondo passaggio sulle quattro prove disputate nella mattinata. Dopo un altro Riordino e Parco Assistenza a Tarcento, verranno disputate le ultime tre speciali della gara che consistono in un terzo passaggio sulla PS Monte Cuar, PS Pielungo e PS Muris. Un ultimo Riordino a Majano e alle 18.40 l’arrivo Finale e la Cerimonia di Premiazione sul Palco d’Arrivo in Piazza Italia, nel centro di Majano, nella cornice festosa del Festival di Majano. Un percorso complessivo di 365,56 km, dei quali 88,86 km cronometrati suddivisi in 12 prove speciali. La gara è valida per il Challenge di IV e V Zona e per il Trofeo Renault Clio R3 e Corri con Clio N3. (17 lug. – nella foto: De Cecco - Barigelli vincitori della scorsa edizione della gara.