Affluenza record al “Fiv Motor Fest” griffato Happy Racer

La scuderia torinese si conferma al centro dell'unanime apprezzamento della cornice motoristica nazionale grazie alla coordinazione nell'evento dedicato al primo anno di attività del Fiat Industrial Village. Un appuntamento dai grandi numeri: oltre novemila presenze e grande richiesta di adesione per i corsi di guida sicura e sportiva organizzati dal sodalizio.

Cinquantotto vetture, testimoni dell'evoluzione dell'automobilismo sportivo degli ultimi sessant'anni ed oltre novemila presenze in termini di spettatori. Sono numeri da capogiro, quelli fatti registrare dalla scuderia Happy Racer a margine della coordinazione del FIV Motor Fest, evento andato in scena nell'intera giornata di domenica 14 ottobre nella polivalente struttura del Fiat Industrial Village di Torino. L'occasione per celebrare al meglio il primo anno di attività del centro di casa Fiat e condividere con il pubblico la nuova pista prove, impreziosita dalle evoluzioni di vetture da sempre protagoniste del palcoscenico di “casa nostra”: dalla Fiat Lancia del 1950 alla fresca e muscolosa Maserati GT3, marchio di spicco nel contesto sportivo internazionale. Ad arricchire ulteriormente l'evento promosso da Iveco e Happy Racer la presenza di dieci espositori, rappresentanti dell'eccellente sinergia tra automobili e sport. Unanimi consensi per l'entourage di Via San Luigi, al centro dell'interesse dei presenti al momento dell'assegnazione di ottanta posti gratuiti per una sessione di corso di guida sicura messa in atto nel corso dell'evento motoristico. Una presentazione in grande stile, per Happy Racer, pronta a concretizzarsi sull'asfalto del tracciato Fiat con la programmazione dei corsi di formazione e perfezionamento in tema di guida sicura e sportiva. Un'iniziativa capace di riscuotere, fin dalle prime due ore e mezza dimostrative, l'interesse di numerosi allievi, assecondati dalla competenza degli istruttori messi a disposizione in occasione delle sessioni teorica e pratica e dalla funzionalità di una struttura confermatasi sede ideale per un'iniziativa da “tutto esaurito”. (16 ott.)