Gandolfo e Multari, gente da Challenge Raceday Ronde Terra

La 5^ Ronde della Val d’Orcia, si è disputata solo otto mesi dopo la precedente edizione (febbraio 2013) e ha aperto la sesta stagione del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra. Il trentino Alessandro Taddei, navigato da Comunello su Citroen Xsara WRC, ha vinto tutti e quattro i passaggi sulla storica PS “Radicofani” e si è aggiudicato la gara senese per la quarta volta consecutiva. Il prossimo appuntamento del Challenge CSAI Raceday Ronde Terra sarà la 6^ Ronde Balcone delle Marche, prevista per il 16 e 17 novembre che avrà come di consueto sede a Cingoli (MC). Le iscrizioni alla gara marchigiana chiuderanno il 9 novembre, mentre ci si potrà iscrivere al c sino alle verifiche sportive. Due i piloti liguri che hanno preso parte alla Ronde Val d’Orcia: il savonese Valtero Gandolfo, portacolori del Rally club Millesimo, ed il genovese Alessandro Multari, che corre per il Provincia Granda Rally club.


Regolarmente iscritto al Challenge Raceday, Valtero Gandolfo nella gara d’apertura della serie si è disimpegnato molto bene al volante della Panda gruppo A della Effemme Autosport (nella foto) ed in coppia con il veterano Franco Sanfrancesco: a fine gara è arrivata, con soddisfazione e molto divertimento, la seconda posizione di classe, piazzamento che, nella graduatoria del Challenge, per il driver savonese equivale alla seconda piazza sia nel Raggruppamento H (riservato alle vetture delle classi A0, A5 e FA5) che nei trofei Pirelli e Sparco; nel gruppo H, inoltre, Gandolfo detiene anche la palma di miglior pilota seniores in lizza. Il dirigente del Rally club Millesimo in questi giorni è impegnato a mettere a punto gli ultimi dettagli del percorso del prossimo rally Valli del Bormida ma questo non gli impedirà di essere, ovviamente, anche al via della seconda prova della serie, la già citata 6^ Ronde Balcone delle Marche.


Pur non essendo ancora iscritto al Challenge Raceday, Alessando Multari non disdegna frequentare questa serie. Per il veloce genovese la Ronde Val d’Orcia, che ha disputato con il concittadino Lorenzo Bailo e con la Peugeot 106 GTI, si è tradotta con una prestazione un po’ sottotono: fin dall’inizio non è riuscito a trovare il giusto ritmo e solo nel finale, con un ottimo 24° tempo assoluto, si è espresso al suo livello, rimediando alla fine un secondo posto in classe FA6 e il 31° posto in classifica generale. (6 nov.)